VecchiaSignora.it - E' oro: Serbia battuta 8-7 in finale

Homepage
Homepage
Homepage

E' oro: Serbia battuta 8-7 in finale

Pallanuoto
L'Italia della pallanuoto maschile torna sul gradino più alto del mondo dopo diciassette anni. Grande prestazione del Settebello che in finale domina con fisico e testa e batte la Serbia ai supplementari 8-7. L'unico passaggio a vuoto la squadra del ct Campagna l'ha avuto nel secondo quarto chiuso con un parziale negativo di 2-0. Super Felugo e Tempesti. Il primo ha messo a segno il gol decisivo, mentre il secondo ha blindato la porta azzurra.

Un mese più tardi e nel giorno più importante l'Italia si è presa la rivincita sulla Serbia, che l'aveva battuta nella finale della World League. Una grande prestazione degli azzurri che hanno dominato dall'inizio alla fine, ad eccezione del secondo periodo. Gli uomini del ct Campagna hanno sempre dato l'impressione di uscire vittoriosi e con l'oro al collo dalla vasca.

Molte più idee in attacco dei nostri avversari, considerati dai più i migliori al mondo, e una difesa impenetrabile nonostante le numerose espulsioni subite. Alla fine a decidere il match sono stati i due veterani Felugo e Tempesti che hanno messo il cuore oltre l'ostacolo.

Solo qualche momento al cardiopalmo nell'ultimo quarto quando l'Italia, avanti di due reti a 5 minuti dalla fine, si è fatta recuperare sul 6-6 finale che ha mandato le squadre ai supplementari, complice anche la decisione degli arbitri di assegnare un rigore dubbio alla Serbia. Ma nell'overtime l'Italia non ha sbagliato nulla e si è laureata campione del mondo a Shanghai. Il Settebello è tornato.

CAMPAGNA: "CUORE, CORAGGIO E COMPATEZZA"
Sandro Campagna elogia "cuore, coraggio e compattezza" della sua nazionale fresca d'oro ai Mondiali di Shanghai. "La Serbia - il primo commento del ct azzurro - ha individualità eccezionali. Noi li abbiamo battuti con l'atipicità del nostro gioco e l'unione tra di noi. E' stata la vittoria del gruppo. Con la compattezza, gli italiani sono unici al mondo". Un elogio particolare al portiere Tempesti, che ha parato due rigori alla Serbia: "E' stato eccezionale, e non solo per quei due penalties".
Documenti correlati

GALLERIE

  • Le ragazze con coppa e bandierone (Foto Juventus.com)
  • Gianluigi Buffon in conferenza stampa insieme al presidente Andrea Agnelli
  • La festa negli spogliatoi (Foto Juventus.com)
  • Beppe Marotta AD Bianconero (Foto Juventus.com)
  • Barbara Bonansea autrice di una doppietta (Foto Juventus.com)
  • Il tecnico della Juventus festeggiato dai suoi giocatori (Foto Juventus.com)
  • Paulo Dybala festeggia la vittoria baciando la coppa (Foto via Twitter)
  • Barbara Bonansea guarda le compagne sperando di tornare presto incampo(Instagram)
  • Douglas Costa segna il gol del primo vantaggio bianconero (Foto Juventus.com)
  • Esultanza delle ragazze (Foto Juventus.com)