VecchiaSignora.it - Quinta giornata del campionato cadetto,Empoli in fuga

Homepage
Homepage
Homepage

Quinta giornata del campionato cadetto,Empoli in fuga

Empoli
AVELLINO-VARESE 1-1: Termina in parità la sfida molto combattuta tra Avellino e Varese, che viaggiano a braccetto anche in classifica con 8 punti a testa. Partita effervescente fin dall'inizio. Damonte di testa sfiora il vantaggio dei lombardi sulla punizione di Zecchin, dall'altra parte ci prova Massimo con un tiro cross che impegna severamente il portiere. Al 39' Avellino ancora pericoloso con Arini, che solo davanti a Bressan sciupa una buona occasione mandando a lato. Gol sbagliato, gol subito. Un minuto dopo infatti il Varese passa con Rea, che di testa sfrutta a dovere il calcio d'angolo di Zecchin. Nella ripresa Arini al 18' si fa perdonare per l'errore del primo tempo e trafigge Bressan di testa dopo la torre di Castaldo. L'Avellino accarezza il sogno della rimonta ma Castaldo al 22' sciupa un calcio di rigore per un fallo di mano di Franco in area.

BRESCIA-CROTONE 1-2: Brutto ko casalingo del Brescia che cade 2-1 contro il Crotone e si vede scavalcato in classifica proprio dalla squadra calabrese, al secondo successo consecutivo. Per i lombardi si tratta della prima sconfitta in questo campionato. L'undici di Giampaolo fa la partita senza tuttavia pungere così al 30' alla prima opportunità sono gli ospiti a passare con Bernardeschi che insacca a porta sguarnita dopo una deviazione di Cragno. Immediato il raddoppio della compagine di Drago con Pettinari il cui diagonale destro su assist di Bernardeschi è imparabile per il portiere. Il Brescia reagisce e accorcia subito nella ripresa al 5' con Di Cesare di testa, bravo a ribattere dopo la corta respinta di Gomis. I padroni di casa continuano a premere fino al settimo minuto di recupero concesso senza tuttavia riuscire a battere la difesa dle Crotone, che porta così a casa una vittoria sofferta ma preziosa.

CESENA-CARPI 4-1: Il Cesena batte il Carpi con un netto 4-1 e dopo due sconfitte consecutive torna a occupare i piani alti della classifica. I padroni di casa vanno in vantaggio già al 10' grazie a una sfortunata autorete di Liviero che infila nella propria porta un cross di Renzetti dalla dinistra. Il Cesena continua ad attaccare a sfiora il raddoppio al 27' con Nadarevic che di tacco su cross di Succi centra il palo, con la palla che danza sulla linea di porta senza entrare. Il Carpi fatica a rendersi pericoloso dalle parti di Campagnolo, e nella ripresa affonda. D'Alessandro al 24' con uno splendido tiro a giro realizza il 2-0, mentre al 39' è Succi a chiudere definitivamente l'incontro con un tocco preciso sul cross di Renzetti. La squadra di Vecchi trova il gol della bandiera con Cani, che approfitta di un'indecisione delle retroguardia del Cesena per battere Kovacsik. In pieno recupero arriva poi la doppietta personale di Succi che fissa il risultato sul 4-1.

CITTADELLA-JUVE STABIA 0-2: Prima vittoria stagionale per la Juve Stabia che si impone per 2-0 sul campo del Cittadella centrando la prima vittoria stagionale. Grazie a questo risultato la squadra di Braglia sale a quota 4 punti superando i veneti, fermi a 3 ed ancora a secco di vittorie. Le 'Vespe' chiudono la pratica con un gol per tempo. Apre le marcature al 33' il difensore Lanzaro bravo a risolvere da pochi passi una mischia in area del Cittadella nata in seguito ad una punizione di Scozzarella. Il raddoppio giunge al 57' grazie ad una marcatura in contropiede di Sowe.

EMPOLI-PADOVA 3-1: L'Empoli supera 3-1 il Padova. Con questi tre punti i toscani di Maurizio Sarri salgono a quota 13 punti e provano la prima fuga stagionale, mentre il Padova rimane fermo a quota 0 in fondo alla classifica. Il 3-1 è un punteggio troppo severo per i biancoscudati, ma l'Empoli è stato eccezionale nel capitalizzare al meglio una giornata non delle più brillanti. Buon primo tempo del Padova, che passa al 13' con un destro sporco di Cristian Pasquato leggermente deviato da Laurini. Nel secondo tempo l'Empoli cambia volto e al 15' trova il pareggio con il solito Massimo Maccarone su assist di Tavano, dopo che il Padova aveva fallito una clamorosa occasione per il 2-0. La capolista ci crede e nel finale opera il sorpasso: a dieci dalla fine, Tonelli segna di testa su azione di calcio d'angolo. Al 90' Ciccio Tavano arrotonda il risultato con un destro preciso dal limite che non lascia scampo al portiere.

MODENA-TRAPANI 3-1: ll Modena infligge la prima sconfitta stagionale al neopromosso Trapani raggiungendolo a quota 8 punti in classifica. Al 'Braglia' finisce 3-1 per la formazione allenata da Novellino. Grande protagonista del match il giovane attaccante dei 'Canarini' Babacar che nel primo tempo sigla una doppietta di pregievole fattura al 31' ed al 42'. Il Trapani non molla ed al 54' accorcia le distanze con una conclusione dal limite di Djuric ma al 91' Mazzarani chiude i conti in favore del Modena con un preciso diagonale. Prima del fischio finale espulso dalla panchina il trapanese Terlizzi per proteste.

PESCARA-BARI 0-1: Blitz esterno del Bari che vince 1-0 allo stadio Adriatico di Pescara grazie al gol di Galano. Secondo successo di fila per i pugliesi del tecnico Roberto Alberti. Gli abruzzesi di Pasquale Marino, usciti sotto i fischi del proprio pubblico, sono alla quarta gara consecutiva senza vittorie e alla seconda sconfitta di fila. Gara decisa dal gol di Galano al 12' del primo tempo, che supera Pelizzoli con un gran sinistro da fuori area con palla all'incrocio. Il Bari legittima il successo rendendosi più volte pericoloso grazie ai giovani Fedato e Beltrame mentre il Pescarapuò recriminare per un palo su punizione colpito da Viviani. Nel secondo tempo gli ospiti si chiudono in difesa, concedendo pochi spazi agli avversari. Marino prova ad aumentare il peso offensivo con Piscitella e Vukusic ma il risultato non si sblocca più. In classifica il Bari raggiunge proprio Pescara, Siena e Ternana a quota 5.

REGGINA-NOVARA 1-1: Brutta partita al Granillo, dove le due squadre si portano a casa un punto utile solo per la classifica. Ospiti in vantaggio nel primo tempo al 28' grazie ad una sfortunata autorete di Colucci, che devia goffamente alle spalle del portiere un tirocross di Benassi. Nel secondo tempo la Reggina attacca con maggiore aggressività e trova il meritato pareggio al 26' con Fischnaller, abila ad avventarsi su una respinta di Kosicky e a depositare in rete dopo un controllo di petto. Finale interssante di match, con entrambe le squadre che provano a piazzare il colpo del ko ma il risultato rimane invariato. In classifica il Novara sale a 8 punti, la Reggina a 6.

SIENA-TERNANA 1-1: Ospiti in vantaggio con Antenucci al 41' del primo tempo: l'attaccante rossoverde trova l'angolino basso alla destra di Lamanna dopo una bella azione personale. Il Siena pareggia al 22' del secondo tempo con Giannetti che di testa raccoglie un cross perfetto di Angelo. Nel finale qualche occasione per entrambe le squadre, ma il risultato di parità si può considerare giusto.

Da : Qn
Documenti correlati

GALLERIE

  • Mister Massimiliano Allegri (Foto Juventus.com)
  • Standing ovation dello Stadium per il centrocampista bianconero che torna ad essere convocato da Allegri (foto LaPresse)
  • John Elkann presidente di FCA ed EXOR (Foto Juventus.com)
  • Rodrigo Bentancur durante gli allenamenti (Foto Juventus.com)
  • Leonardo e Giorgio nel 2010 (Foto Juventus.com)
  • Lianne Sanderson in azione(Foto Juventus.com)
  • Cristiano Ronaldo tra le sue tante scarpe (via Twitter)
  • Il capitano della Juventus Giorgio Chiellini (Foto Juventus.com)
  • Doris Bacic è bianconera (Foto Juventus.com)
  • Pavel Nedved indossa casco da football (Foto Juventus.om)