VecchiaSignora.it - Juve-Barca 1-2 : Neymar show, Chiellini non basta

Homepage
Homepage
Homepage

Juve-Barca 1-2 : Neymar show, Chiellini non basta

Mandzukic lotta tra due avversari (Foto Juventus.com)
Sommario (4 par.)

Fenomeno Neymar, poi lampi di vera Juve

A New York vince il Barcellona 2-1 con due gioielli nel primo tempo di O'Ney, l'uomo che il Psg è pronto a strappare ai blaugrana per 222 milioni. Nella ripresa entrano Dybala, Higuain e Douglas Costa e i bianconeri accorciano le distanze con Chiellini

Si può discutere sulla cifra iperbolica di 222 milioni, però che Neymar valga tanto lo dimostrano ampiamente i fatti. Se ne è accorta la nuova Juve di Massimiliano Allegri, che si è dovuta inchinare (2-1 il risultato finale) di fronte alla giocate pazzesche di O’Ney, voluto a tutti i costi dal Psg, disposto addirittura a pagare la spaventosa clausola rescissoria. In attesa dell’affare di mercato più roboante degli ultimi anni, il brasiliano ruba la scena anche a Lionel Messi al MetLife Stadium di East Rutherford e piega la Juve con la prestazione stellare del primo tempo. Due gol, di cui uno incredibile saltando come birilli l’intera linea difensiva juventina: Lichtsteiner, Benatia, Barzagli e Asamoah. Poco da aggiungere di fronte allo sconfinato talento del Barcellona e non solo di Neymar. La squadra di Valverde, pur avendo appunto cambiato guida tecnica, si intende a memoria e, nel primo tempo, finisce per schiacciare in una metà campo una Juve ancora in costruzione e con una formazione titolare decisamente sperimentale: l’inedito trio formato da Sturaro, Lemina e Bentancur alle spalle di Mandzukic non può certo garantire la qualità dei titolarissimi. Infatti nella ripresa è tutta un’altra Juve, quando si vedono i big. Del resto che il Barcellona fosse più avanti nel lavoro e nella condizione generale si sapeva anche alla vigilia. La Juventus ha dovuto risparmiare i sudamericani (arrivati nel New Jersey solo a poche ore dal match dopo aver lavorato per qualche giorno a Boston) e sta ancora oliando i meccanismi di squadra in attesa di altri arrivi dal mercato (Bernardeschi più un big a centrocampo). Nonostante ciò, sullo zero a zero Mandzukic ha pure l’occasione per portare in vantaggio i bianconeri, di testa, su assist perfetto di Sturaro. Ma la vera Juve si vede nei secondi 45 minuti.

Davanti agli 82.104 spettatori del MetLife Stadium, nella ripresa Allegri cambia pelle alla Juve: si vedono i volti nuovi come Szczesny e De Sciglio. E stravolge interamente la squadra Valverde, dall’1 all’11. E al 14' della ripresa entrano anche i big: Higuain, Dybala, Cuadrado, Alex Sandro e il botto del mercato estivo Douglas Costa. La Joya si presenta subito con un tunnel su Busquets e poi un tiro a incrociare respinto dal portiere Ortolà. Solo il preludio alla rete di Chiellini al 17' che riapre il discorso. Dopo ecco una grande azione guidata da Douglas Costa, portata avanti da Alex Sandro e chiusa da Higuain che però spara alto e nel finale qualche giocata spettacolare blaugrana. I segnali della ripresa, la voglia dei nuovi e le eterne parate di Buffon sono le buone notizie dalle quale Allegri può ripartire.

Fonte Tutto Sport (1) Icona link
Mister Massimiliano Allegri (Foto Juventus.com)

Le parole di Allegri

«È stato un bello show, una partita con giocate tecniche di alto livello. Per noi si è trattato di un ottimo test: non avevamo praticamente fatto neanche un allenamento insieme, quindi è normale che la squadra sia indietro come preparazione, anche se, ci sono state delle buone giocate a livello individuale. Ora l'obiettivo è lavorare sia sulla fase offensiva che difensiva, evitare gli infortuni e tornare in Italia in buona condizione per prepararci bene perla Supercoppa e il campionato».
Chiellini autore del gol (Foto Juventus.com)

Chiellini

«Era la prima partita, un match difficile. Abbiamo avuto una sola settimana di allenamenti, durante la quale abbiamo lavorato duro a Torino. E' veramente difficile affrontare Messi e Neymar quando non si è al massimo. Siamo soddisfatti, e ora continuiamo a lavorare per migliorare la condizione».
Cuadrado dutante un'azione di gioco (Foto Juventus.com)

Cuadrado

«Il Barcellona è un grande avversario, sempre molto difficile da affrontare. Noi ora dobbiamo pensare a lavorare per trovare la migliore condizione e per conoscere il più in fretta possibile i nuovi compagni. Questa è una grande squadra e non è cambiata molto rispetto allo scorso anno. Ora dobbiamo prepararci bene, per arrivare pronti alla Supercoppa».

Fonte Juventus.com (2) Icona link

Galleria:

Giorgio Chiellini (Juventus-Barcellona 1-2) - Chiellini autore del gol (Foto Juventus.com)
Juan Cuadrado (Juventus-Barcellona 1-2) - Cuadrado stoppa il pallone (Foto Juventus.com)
Mario Mandzukic (Juventus-Barcellona 1-2) - Mandzukic lotta tra due avversari (Foto Juventus.com)
Massimiliano Allegri (Juventus-Barcellona 1-2) - Il mister Max Allegri (Foto Juventus.com)
Documenti correlati
Referenze (2)
  • 1. Fonte Tutto Sport

    http://www.tuttosport.com/news/calcio/serie-a/juventus/2017/07/23-28283799/neymar_che_fenomeno_poi_lampi_di_vera_juve/

  • 2. Fonte Juventus.com

    http://www.juventus.com/it/news/news/2017/voci-dal-metlife.php

GALLERIE

  • L'esultanza delle ragazze (Foto Juventus.com)
  • Gigi Buffon premiato Uomo dell'Anno 2017 ai Gazzetta Sports Awards
  • Mister Massimiliano Allegri (Foto Juventus.com)
  • Martina Rosucci esulta dopo il bellissimo gol (Foto Juventus.com)
  • Gonzalo Higuain in un notevole gesto atletico (Fonte Juventus.com)
  • Laura Giuliani in allenamento (Foto Juventus.com)
  • Federico Bernardeschi abbracciato dai compagni (Foto Juventus.com)
  • Lisa Boattin realizza il rigore che apre le marcature (Foto Juventus.com)
  • L'autore del gol partita Higuain esce dal campo (Foto Juventus.com)
  • De Sciglio segna il suo primo gol in Serie A (Foto Juventus.com)