VecchiaSignora.it - Poker alla Spal: apre Bernardeschi, poi Dybala, Higuain e Cuadrado

Homepage
Homepage
Homepage

Poker alla Spal: apre Bernardeschi, poi Dybala, Higuain e Cuadrado

I due fuoriclasse bianconeri autori di due splendidi gol (Foto Juventus.com)
Sommario (3 par.)

Capolavoro di Bernardeschi

Attaccanti scatenati, dieci gol in due partite. A segno anche Dybala, Cuadrado e Higuain, cui la Var nega la gioia di una doppietta.


Due opere d’arte, qualche brivido di troppo e due timbri di qualità definitivi. Questa Juve non annoia mai e non si smentisce dopo il 6-2 di Udine: continua a produrre bellezza — per lo più individuale ma pur sempre assoluta — troppo spesso accompagnata però dagli ormai noti blackout di questo ottobre. Che è rosso, almeno per quanto riguarda i gol subiti, 8 nelle ultime 5 uscite. Per adesso, la rabbia nei momenti di difficoltà come a Udine e l’enorme qualità di molti interpreti tengono saldamente in attivo gli equilibri e anche la differenza reti, visto che i gol sono ben 31 in 10 partite: la squadra di Allegri resta in scia al Napoli (3 punti avanti) e all’Inter (1), ma dovranno venire comunque tempi migliori.


Del resto il tecnico lo aveva annunciato, chiedendo alla squadra di «raspare» vittorie e tenere duro fino alla prossima sosta, quando esaurito lo sprint delle qualificazioni mondiali, dovrebbero migliorare condizione atletica e concentrazione complessiva. Due aspetti che difettano per ora in questa Juve extralusso, che a metà campo regala zone di conquista agli avversari di turno, soprattutto se le due ali non aiutano con costanza nella fase difensiva. Come a Bergamo con l’Atalanta i bianconeri vanno sul 2-0 con estrema facilità: Bernardeschi stoppa al volo di destro un pallone al limite dell’area e calcia di esterno sinistro, trovando il secondo gol alla seconda gara da titolare. Un capolavoro che sui social gli vale già il soprannome di «Brunelleschi». Anche la pennellata di Dybala su punizione è per intenditori, oltre che per amanti della statistica: la Joya non segnava da 32 giorni.

Fonte Corriere.it (1) Icona link
Dybala esulta dopo la punizione-gol (Foto Juventus.com)

Tabellino

MARCATORI: 14' Bernardeschi, 22' Dybala, 34' pt Paloschi (S); 20' Higuain, 25' st Cuadrado.

JUVENTUS (4-2-3-1): Szczesny; Lichtsteiner, Rugani, Barzagli, Alex Sandro; Bentancur (14' st Pjanic), Khedira (30' st Marchisio); Bernardeschi (11' st Cuadrado), Dybala, Douglas Costa; Higuain. (Buffon, Pinsoglio, De Sciglio, Chiellini, Asamoah) All. Allegri.

SPAL (3-5-2): Gomis; Oikonomou (18' st Costa), Salamon, Felipe; Lazzari, Schiavon, Viviani, Rizzo (33' st Mora), Mattiello; Paloschi (26' st Bonazzoli), Borriello. (Poluzzi, Marchegiani, Cremonesi, Antenucci, Bellemo, Konate, Vicari, Vitale, Schiattarella). All. Semplici.

ARBITRO: Pasqua di Tivoli.

NOTE: ammonito Rugani. Angoli: 5-2 per la Juventus. Recupero: 0'; 5'

Galleria:

Bernardeschi e Dybala (Juventus-Spal 4-1) - I due fuoriclasse bianconeri autori di due splendidi gol (Foto Juventus.com)
Federico Bernardeschi (Juventus-Spal 4-1) - Federico Bernardeschi autore del primo gol della Juventus (Foto Juventus.com)
Paulo Dybala (Juventus-Spal 4-1) - Dybala esulta dopo la splendida punizione-gol (Foto Juventus.com)
Paulo Dybala (Juventus-Spal 4-1) - Dybala esulta dopo la splendida punizione-gol (Foto Juventus.com)
Paulo Dybala (Juventus-Spal 4-1) - Dybala durante l'esecuzione della splendida punizione-gol (Foto Juventus.com)
Paulo Dybala (Juventus-Spal 4-1) - Dybala esulta dopo la splendida punizione-gol (Foto Juventus.com)

Pagelle

Qualche sbandata qua e là non intacca un dominio assoluto della Juve contro la Spal. Merito di un intervento decisivo di Barzagli che evita il 2-2 a inizio ripresa, restano un paio di dormite generali ma la Juve dilaga anche contro il gruppo di Semplici. Bene tutti davanti, Bernardeschi segna il secondo gol alla seconda da titolare (e che gol), mentre Dybala e Higuain ritrovano la rete proprio prima del Milan. Queste le pagelle di Calciomercato.com.

Fonte Calciomercato.com (2) Icona link

SZCZESNY 6: praticamente non è mai chiamato a una parata, anche quando davanti a sé c'è confusione. La prima chiamata arriva all'81', risponde presente.

LICHTSTEINER 5: permette alla Spal di rientrare in partita perdendo il corpo a corpo con Paloschi su una palla apparentemente innocua.

RUGANI 6: ammonito, fa a spallate con Borriello senza soffrire.

BARZAGLI 7: fascia di capitano al braccio, comanda una difesa mai realmente messa sotto pressione. E quando serve, è suo l'intervento che salva tutto su Paloschi a inizio ripresa: scivolata che vale come e più di un gol.

ALEX SANDRO 6: con Douglas Costa davanti a sé è chiamato a una prestazione più accorta del solito.

BENTANCUR 6: prova di sostanza, ordinata. Sul suo piede destro anche qualche responsabilità su corner, non un dettaglio di poco conto a proposito della fiducia che Allegri ripone in lui (59' PJANIC 6: entra per dare una sveglia alla squadra, sbaglia qualcosa ma riesce nell'intento).

KHEDIRA 6: ha bisogno di giocare per completare il rodaggio post-infortunio, a Udine è stato un'altra cosa ma fa quello che serve (75' MARCHISIO ng: bentornato. Accolto con un'ovazione dallo Stadium).

BERNARDESCHI 7: al primo tentativo di controbalzo prende le misure, il gol è una prelibatezza assoluta. Seconda da titolare, secondo gol: in questo momento è però la sesta scelta in attacco di Allegri, come confermato dalla sostituzione prima ancora dell'ora di gioco. Tra il lusso e lo spreco (56' CUADRADO 7: sta bene, Bernardeschi non meritava di uscire ma lui aiuta la Juve a ritrovare la giusta 'connessione').

DYBALA 6.5: ritrova la gioia del gol dopo 363 lunghissimi minuti, lo fa in maniera spettacolare con una punizione perfetta proprio dalla sua mattonella.

DOUGLAS COSTA 6.5: il gol di Bernardeschi è reso possibile anche da un appoggio perfetto del brasiliano, miglio lampo in una serata che lo vede pennellare un cross perfetto per Cuadrado.

HIGUAIN 7: corre, pressa, fa la sponda. E finalmente ritrova anche il gol. Forse avrebbe potuto provare a fare qualcosa in più sul gol subito, era lui a dover uscire sul tiro da fuori che poi manda in tilt Lichtsteiner. Ma è qui per segnare, ci riesce pur continuando in quel lavoro sporco che equivale a straordinari imposti e che accetta anche a costo di snaturarsi.

All. ALLEGRI 6.5: si arrabbia, anzi è quasi sconsolato quando dice a Landucci “questi siamo”, dopo il gol subito. Al rientro dall'intervallo, ennesima falsa ripartenza. In ogni caso la Juve vince in scioltezza contro un avversario nettamente inferiore. Regala sempre qualcosa, segna sempre e sempre di più.

Galleria:

Esultanza (Juventus-Spal 4-1) - Esultanza della squadra (Foto Juventus.com)
Esultanza (Juventus-Spal 4-1) - L'esultanza della squadra (Foto Juventus.com)
Gonzalo Higuain (Juventus-Spal 4-1) - Higuain autore del terzo gol (Foto Juventus.com)
Juan Cuadrado (Juventus-Spal 4-1) - Cuadrado chiude i conti (Foto Juventus.com)
Documenti correlati
Referenze (2)
  • 1. Fonte Corriere.it

    http://www.corriere.it/sport/calcio/serie-a/17_ottobre_25/juventus-spal-4-1-capolavoro-bernardeschi-bianconeri-trazione-anteriore-7091cda4-b9c5-11e7-886b-130d05763311.shtml

  • 2. Fonte Calciomercato.com

    http://www.calciomercato.com/news/juve-spal-le-pagelle-di-cm-dybala-e-higuain-si-ritrovano-prima-d-40882

GALLERIE

  • Sanni Franssi segna il gol del 2 a 0 (Foto Juventus.com)
  • Stupendo primo piano di Cecilia Salvai (Foto Juventus.com)
  • L'esultanza delle ragazze dopo la 5a vittoria in campionato (Foto Juventus.com)
  • Martina Lenzini, difensore delle Juventus Women (Foto Juventus.com)
  • Azione di gioco (Foto Juventus.com)
  • L'attaccante Finlandese Sanni Franssi segna il gol partita (Foto Juventus.com)
  • Mattia De Sciglio, difensore/terzino della Juventus e della Nazionale (Foto Juventus.com)
  • Sanni Franssi, attaccante classe 1995 (Foto Juventus.com)
  • La Juventus festeggia 120 anni di storia (Foto Juventus.com)
  • Higuain salva la Juventus (Foto Juventus.com)