VecchiaSignora.it - il Napoli ci crede ancora, 3-0 allo Shakhtar

Homepage
Homepage
Homepage

il Napoli ci crede ancora, 3-0 allo Shakhtar

champions league
Sommario (2 par.)
La prima parte della missione è compiuta. Il Napoli resta aggrappato alla Champions League e a quel sogno chiamato ottavi di finale. Nel primo tempo i partenopei vengono messi in difficoltà dallo Shakhtar, ma nel secondo entrano con un'altra mentalità e ribaltano l'inerzia con un capolavoro di Lorenzo Insigne. Da quel momento la squadra di Sarri gioca come sa e nel finale arrotonda il risultato con Zielinski e Mertens, reti utili per scavare il solco nei confronti diretti con gli ucraini e anche per la differenza reti generale. Ora resta la parte forse più difficile: vincere a Rotterdam con il Feyenoord sperando in una vittoria del Manchester City in casa della formazione di Fonseca. Guardiola risparmierà uomini ed energie, come del resto stasera, ma la speranza è ancora viva e il Napoli ci crede.

Fonte eurosport

Berizzo shock all'intervallo di Siviglia-Liverpool: «Ho un tumore». Sotto 0-3 gli spagnoli fanno 3-3

È proprio quello che è accaduto in Siviglia-Liverpool quando all’intervallo i giocatori andalusi si trovavano sotto di tre gol. A quel punto, come rivela l’emittente 'Cadena Ser', c’è stata la comunicazione che ha sconvolto la squadra. Il tecnico Eduardo "Toto" Berizzo ha rivelato: "Ho un cancro alla prostata".

"Ho un cancro alla prostata": la clamorosa rivelazione del tecnico scuote i suoi ragazzi che sotto di tre reti rientrano in campo e compiono una storica impresa contro i Reds.

Le motivazioni nel calcio fanno la differenza. È proprio quello che è accaduto in Siviglia-Liverpool quando all’intervallo i giocatori andalusi si trovavano sotto di tre gol. A quel punto, come rivela l’emittente 'Cadena Ser', c’è stata la comunicazione che ha sconvolto la squadra. Il tecnico Eduardo "Toto" Berizzo ha rivelato: "Ho un cancro alla prostata".


"Penso che sia più importante di tutti noi, ci sta portando sulla buona strada, è una grande persona, siamo morti per lui e lui è pronto a morire per noi (Ever Banega al termine di Siviglia-Liverpool 3-3)"
Un peso che si portava appresso da giorni e che ha scosso i suoi uomini al punto da rientrare in campo con un’altra mentalità, un’altra fame e pareggiare incredibilmente la partita: da 0-3 a 3-3 per una rimonta che il Liverpool riuscì a infliggere al Milan nella finale di Champions 2005, in sei minuti e con una posta in palio ben diversa. E a subirla sono stati proprio i Reds.

Fonte Eurosport

I risultati di Martedì Champions

APOEL
Real Madrid
0 : 6

Dortmund
Tottenham
1 : 2

Manchester City
Feyenoord
1 : 0

Monaco
RB Lipsia
1 : 4

Napoli
Shakhtar
3 : 0

Siviglia
Liverpool
3 : 3

Besiktas
FC Porto
1 : 1

Sp. Mosca
Maribor
1 : 1
Documenti correlati

GALLERIE

  • Alex Sandro esulta dopo il gol partita (Foto Juventus.com)
  • L'esultanza delle ragazze (Foto Juventus.com)
  • Federica Russo portiere (Foto Juventus.com)
  • Federico Bernardeschi e Gonzalo Higuain si stringono la mano (Foto Juventus.com)
  • Ingvild Isaksen segna il gol partita (Foto Juventus.com)
  • La finlandese Tuija Hyyrynen (Foto Juventus.com)
  • Mario Mandjukic e Gonzalo Higuain (foto GettyImages)
  • L'esultanza delle ragazze dopo il 3 a 0 (Foto Juventus.com)
  • L'esultanza dei bianconeri dopo il risultato rotondo (Foto Juventus.com)
  • La centrocampista della Juventus Women Aurora Galli (Foto Juventus.com)