VecchiaSignora.it - Doppia Joya per l'ultima gara dell'anno: Hellas-Juve 1-3

Homepage
Homepage
Homepage

Doppia Joya per l'ultima gara dell'anno: Hellas-Juve 1-3

Dybala autore di una spettacolare doppietta (Foto Juventus.com)
Sommario (4 par.)

La Juve supera il Verona 3-1

Al gol iniziale di Matuidi risponde l'ex Caceres, poi Dybala chiude i conti con due prodezze di destro.

I fuoriclasse possono anche vivere momenti poco brillanti, possono anche doversi sedere in panchina, specie se la concorrenza è molta, ma quando c'è bisogno di loro, sanno farsi trovare pronti. Di fuoriclasse, fortunatamente, la Juve ne ha parecchi e uno di questi risponde al nome di Paulo Dybala. Oggi c'è stato bisogno di lui. E lui ha risposto presente, con due prodezze di destro che hanno permesso alla Juve di superare un ottimo Verona, capace di rispondere al gol iniziale di Matuidi e di giocare a viso aperto con i bianconeri, almeno fino al doppio exploit dell'argentino.

Fonte Juventus.com (1) Icona link

Tabellino

RETI:
Matuidi 6' pt, Caceres 14' st, Dybala 27' st e 32' st

VERONA:
Nicolas; Ferrari, Caracciolo, Heurtaux, Caceres (33' st Pazzini); Buchel, B. Zuculini; Romulo, Verde; Bessa (43' st Calvano); Kean (37' st F. Zuculini)
A disposizione: Silvestri, Coppola, Souprayen, Laner, Felicioli, Fossati, Bearzotti, Tupta, Valoti
Allenatore: Pecchia

JUVENTUS:
Szczesny; Lichtsteiner (29' st Barzagli), Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Bentancur (1' st Bernardeschi), Matuidi; Mandzukic (36' st Marchisio), Higuain, Dybala
A disposizione: Pinsoglio, Loria, Barzagli, Rugani, Asamoah, Sturaro, Pjaca, Douglas Costa
Allenatore: Allegri

ARBITRO: Mazzoleni

AMMONITI: 41' pt Caceres, 39' st Romulo

Galleria:

Dybala Mask (Hellas Verona-Juventus 1-3) - Dybala autore di una spettacolare doppietta (Foto Juventus.com)

Pagelle

Il migliore in campo al Bentegodi è il redivivo Dybala, ma giocano alla grande anche Lichtsteiner, Benatia, Matuidi e Higuain. Nell'Hellas, colpisce la prestazione dell'ex scatenato Caceres, mentre Kean dà segnali positivi.

Wojciech SZCZESNY 6 – Forse non impeccabile sul gol di Caceres, ma optare per un’insufficienza sarebbe severo.

Stephan LICHTSTEINER 6,5 – Verde lo fa soffrire parecchio in fase di contenimento, ma lui si intestardisce e spinge fino a quando non viene premiato dall’assist per il 2-1 di Dybala. Per sua sfortuna, nella stessa circostanza rimedia un colpo da Caceres che gli costa la permanenza in campo.

Dal 29’ st Andrea BARZAGLI 6 – Entra per serrare le fila.

Mehdi BENATIA 6,5 – Sfiora il secondo gol consecutivo al secondo minuto, poi dà dimostrazione di condizioni fisiche dirompenti in ogni occasione possibile.

Giorgio CHIELLINI 6 – Meno preciso rispetto al solito. Kean rischia di metterlo in seria difficoltà. Se la cava con mestiere.

Alex SANDRO 6 – Cosa sarebbe questa Juventus se il brasiliano si proponesse in avanti con la costanza di Lichtsteiner? Spinge poco, ma quando lo fa ne esce sempre qualcosa di interessante.

Mario MANDZUKIC 5,5 – Parte a sinistra in un 4-3-3, Allegri lo dirotta presto a destra in un 4-4-2 e nella ripresa lo porta nuovamente sulla corsia mancina. Sballottato, fuori ruolo e un po’ stanco. Si impegna come sempre, sbaglia più del solito.

Dal 37’ st Claudio MARCHISIO SV – Entra per riportare il modulo al 4-3-3 e chiudere il match.

Sami KHEDIRA 6,5 – Non ha colpe sul gol di Caceres, cerca sempre di mantenere l’ordine e il ritmo anche quando il resto della squadra non gira. Entra nell’azione dell’1-0 e anche in quella del 2-1.

Rodrigo BENTANCUR 5 – La libertà che gli concede il Verona nei primi minuti lo illude. Si concede qualche disimpegno in eccessiva leggerezza, sbaglia qualche pallone di troppo. E all’intervallo Allegri lo rimpiazza con Bernardeschi. Occasione mancata.

Dal 1’ st Federico BERNARDESCHI 6 – Qualche fiammata, due tiri buoni e segnali importanti per Allegri. Se si deve giocare con gli esterni d’attacco, c’è anche lui.

Blaise MATUIDI 6,5 – Mezzo voto in meno per la pallaccia da cui nasce il gol di Caceres. Per il resto, è il migliore per costanza e ritmo. Ah, segna anche il gol del vantaggio...

Paulo DYBALA 7,5 – Fino al 72’, è uno dei tanti. Da allora, però, è il solo ed unico. Torna a illuminare la Juventus con la classe che lo ha sempre contraddistinto fino all’inspiegabile blackout delle ultime settimane. E con una straordinaria doppietta di destro decide la partita. Nonostante tutte le pause, arriva al giro di boa con 14 gol in 18 partite. Se non è il giocatore più forte del campionato, poco ci manca.

Gonzalo HIGUAIN 6,5 – L’unico insieme a Matuidi a lottare come se fosse una finale di Champions League. Le sue iniziative migliori non vengono premiate dal gol soltanto per una questione di millimetri.

All.: Massimiliano ALLEGRI 6 – Cambia il modulo almeno tre volte, mette dentro Bentancur e poi lo leva dopo le difficoltà del primo tempo e indugia parecchio prima di togliere un Mandzukic di certo non al top. La Juventus questa sera non era centrata, qualche responsabilità è anche sua.

Fonte EuroSport (2) Icona link

Allegri: «Un momento decisivo del campionato»

«Questa sera era importante staccare un po' le squadre che inseguono e rimanere attaccati al Napoli».

«Giocare cinque volte in trasferta su sette partite come è accaduto a noi non è semplice ecco perché questo era un momento decisivo del nostro campionato. Questa sera era importante staccare un po' le squadre che inseguono e rimanere attaccati al Napoli, che sta facendo cose straordinarie. Dovremo rimanere in scia ed essere bravi a superarli se ce lo permetteranno». Massimiliano Allegri si gode il successo sul Verona, ma non dimentica di analizzare i motivi di una gara che ha creato ai bianconeri qualche difficoltà di troppo: «Nel finale del primo tempo e fino al loro gol abbiamo smesso di giocare, subendo qualche ripartenza e sbagliando molti passaggi. Abbiamo sofferto un po' sulla destra perché Lichtsteiner veniva lasciato solo e Khedira arrivava con un po' di ritardo partendo dal centro, per questo ho preferito cambiare durante l'intervallo. Dopo il gol subito ci siamo riattivati e se non l'avessimo fatto avremmo rischiato di lasciare dei punti su un campo difficile, contro una squadra che sta giocando delle ottime gare».

Fonte Juventus.com (3) Icona link
Documenti correlati
Referenze (3)
  • 1. Fonte Juventus.com

    http://www.juventus.com/it/news/news/2017/matuidi-dybala-la-juve-passa-a-verona.php

  • 2. Fonte EuroSport

    https://it.eurosport.com/calcio/serie-a/2017-2018/le-pagelle-di-verona-juventus-1-3_sto6458393/story.shtml

  • 3. Fonte Juventus.com

    http://www.juventus.com/it/news/news/2017/allegri-un-momento-decisivo-del-campionato.php

GALLERIE

  • Alex Sandro esulta dopo il gol partita (Foto Juventus.com)
  • L'abbraccio di Barbara e Benedetta (Foto Juventus.com)
  • Il secondo portiere Federica Russo (Foto Juventus.com)
  • Federico Bernardeschi esulta con Gonzalo Higuain (Foto Juventus.com)
  • Ingvild Isaksen durante l'allenamento (Foto Juventus.com)
  • Federico Bernardeschi e Gonzalo Higuain si stringono la mano (Foto Juventus.com)
  • La finlandese Tuija Hyyrynen (Foto Juventus.com)
  • Mario Mandzukic autore di un gol spettacolare (foto Juventus.com)
  • L'esultanza delle ragazze dopo il 3 a 0 (Foto Juventus.com)
  • L'esultanza dei bianconeri dopo il risultato rotondo (Foto Juventus.com)