VecchiaSignora.it - 3 punti d'oro: Dybala segna al 93 il gol partita contro la Lazio

Homepage
Homepage
Homepage

3 punti d'oro: Dybala segna al 93 il gol partita contro la Lazio

Paulo Dybala segna il gol partita (Foto Juventus.com)
Sommario (5 par.)

Joya meravigliosa

All’Olimpico di Roma, mancano trenta secondi alla fine quando Paulo Dybala resiste alla carica di Parolo in area e batte Strakosha. Un gol da fuoriclasse, un gol che sa tanto di... scudetto, letteralmente da impazzire. E' la serata della Joya che regala tre punti fondamentali alla Juventus e punisce oltremodo una Lazio generosa. Una partita fin lì tutt'altro che spettacolare, molto controllata e con poche emozioni. Giusto un paio di contrasti in area e poche palle nitide da giocare. Allegri pensa alla Champions, le assenze sono tante ma in coda ecco lo spunto del dieci, l'uomo che fa la differenza con il talento, con il colpo di genio. Per il resto, da apprezzare la dedizione e concentrazione, non certo la brillantezza. Ma la stanchezza di Coppa influisce e la sfida con il Tottenham adesso richiederà ben altre energie. Per Inzaghi una cocente delusione, sì. Una disattenzione che costa cara. L'inno alla Joya è dall'altra parte.

Fonte Tutto Sport (1) Icona link

Galleria:

Dybala d'oro - Paulo Dybala segna il gol partita contro la Lazio (Foto Juventus.com)

Tabellino Lazio-Juventus 0-1

MARCATORI: Dybala al 48' s.t.

LAZIO (3-5-2):
Strakosha; Luiz Felipe, De Vrij, Radu; Lulic (dal 45' st Murgia), Parolo, Leiva, Milinkovic, Lukaku; Luis Alberto (dal 25' st Felipe Anderson); Immobile (dal 34' st Caicedo). (Guerrieri, Vargic, Bastos, Wallace, Patric, Crecco, Jordao, Nani). All. S. Inzaghi.

JUVENTUS (3-5-2):
Buffon; Benatia, Rugani, Barzagli; Lichtsteiner (dal 12' st Douglas Costa), Khedira, Pjanic, Matuidi, Asamoah; Dybala (dal 50' st Chiellini), Mandzukic (dal 27' st Alex Sandro). A disp: Szczesny, Del Favero, Howedes, Sturaro, Bentancur, Marchisio. All. Massimiliano Allegri. ARBITRO: Banti di Livorno.

Ammoniti:
Luis Alberto, Luiz Felipe, Lulic (L); Lichtsteiner, Alex Sandro (J).

Recupero:
2' pt, 5' pt.

Pagelle

Le pagelle di CalcioMercato.com (2) Icona link :


Buffon 6.5: la Juve è un po' timorosa nel primo tempo, lui fa quello che serve per darle sicurezza.

Barzagli 6.5: terzo centrale o terzino puro, non sbaglia praticamente nulla.

Benatia 6.5: questa volta Immobile non lo manda in tilt

Rugani 7: nuova prova di sostanza dopo quella fornita nel derby. E la magia di Dybala nasce da un suo perfetto e coraggioso disimpegno di prima intenzione sulla trequarti avversaria.

Lichtsteiner 5: in affanno quando puntato da Lukaku, mai pericoloso in fase di spinta. Diffidato, rimedia un giallo pesante (57' Douglas Costa 6: prova a inventarsi qualcosa ma è sempre troppo solo).

Khedira 5.5: i ritmi sono bassi, non va in difficoltà ma nemmeno riesce a prendere per mano la squadra.

Pjanic 6: smista e recupera palloni, sta bene di testa e di gambe. Infatti gioca sempre.

Matuidi 6.5: è tornato ed ha subito ritrovato il proprio ritmo. Tambureggiante nella doppia fase.

Asamoah 6: sbaglia qualche cross di troppo, la terza partita consecutiva da titolare è quella in cui convince di meno ma cresce alla distanza.

Dybala 7.5: in avvio ci sarebbe un rigore per il fallo subito da Leiva in area. Per il resto è spaesato, alla continua ricerca della posizione giusta per incidere. Al 93', poi, la giocata del campione. Una sola, ma devastante (94' Chiellini ng).

Mandzukic 5: protagonista del mistero della sera prima, alla fine scende in campo seppur non al meglio. Spreca un'altra grande occasione da gol, sembra avere il serbatoio vuoto (72' Alex Sandro 5.5: non entra in partita, dopo uno stop sbagliato commette un fallo da giallo che fa scatterà un turno di squalifica).

All. Allegri 6: rispolvera il 3-5-2, facendo delle prove generali magari anche per Wembley (senza Matuidi e prima dell'infortunio di Barzagli, col Tottenham sarebbe già stato 3-4-2-1). Il risultato è una Juve senza troppe idee che attacca poco la profondità, così si cambia ben presto sempre senza troppo successo. Gli alibi non mancano, sono tutti da ricercare negli infortuni tra chi non c'era e chi ha stretto i denti. In assoluto il fiato sembra corto. E forse per questo ha giocato per lo 0-0. Ma Dybala non lo sapeva...

Fonte Calciomercato.com (3) Icona link
Esultanza di Dybala dopo il gol partita (Foto Juventus.com)

Dybala: «Siamo la Juve e lottiamo sempre fino alla fine»

Un gol pesante come un macigno, una giocata pazzesca, che ha deciso una sfida difficile, tirata, ferma sul pareggio fino al minuto numero 93. Paulo Dybala ha insaccato sotto la traversa dell'Olimpico un gol che ha un significato molto preciso: la Juve è in piena corsa per il settimo Scudetto consecutivo. «Tutti i gol sono importanti per vincere lo Scudetto. Oggi ho segnato una rete importante, perché mancava davvero poco, ci abbiamo provato fino alla fine e affrontavamo una squadra che gioca molto bene a calcio. Fosse finita 0-0, nessuno avrebbe detto nulla, ma fortunatamente siamo riusciti a vincere noi».

La Joya è tornata: «Questa era la mia prima partita da titolare dopo l'infortunio: ho lavorato tanto per rientrare bene e non sapevo neanche se sarei riuscito a giocare per tutti i novanta minuti».

Carattere e talento, questa squadra non molla mai. Ed ora testa alla Champions: «Siamo la Juventus e lottiamo sempre fino alla fine. Continueremo ancora a farlo, anche se il Napoli dovesse continuare a vincere, perché vogliamo raggiungere tutti i nostri obiettivi. Ora pensiamo a martedì: a Londra ci attende una partita importante».

Fonte Juventus.com (4) Icona link

Allegri: «Un gruppo straordinario»

Quando Dybala, al 93' minuto della partita con la Lazio, ha infilato alle spalle di Strakosha il suo gol capolavoro, Massimiliano Allegri proprio non è riuscito a trattenere un sorriso: «Mi è venuto da ridere perché il calcio è bestiale, è bello per questo. Abbiamo perso una Supercoppa all'ultimo minuto dopo aver rimontato da 2-2 e oggi abbiamo vinto con un gol nel finale... - spiega il tecnico -I ragazzi sono stati bravi, abbiamo fatto la gara che dovevamo fare, rimanendo nella partita fino alla fine. Alla squadra avevo detto che sarebbe stata una gara tosta e difficile. Ci voleva un po' di pazienza, perché sia noi che la Lazio avevamo giocato mercoledì e loro per 120 minuti e un episodio avrebbe potuto decidere la gara. Era importante uscire dall'Olimpico con un risultato positivo. Anche un pareggio sarebbe andato bene, ma la vittoria è meglio...».

«La Lazio fisicamente è forte e noi eravamo contati in avanti - conclude Allegri - Tecnicamente non è stata una gara importante, loro hanno difeso molto bene, quindi abbiamo incontrato delle difficoltà, ma questo è un gruppo di ragazzi bravissimi sul piano tecnico e straordinari sul piano caratteriale e si sono meritati questa vittoria. Dybala? Ha fatto un gol straordinario e credo che il riposo forzato gli abbia fatto bene per fare un grande finale di stagione».

Fonte Juventus.com (5) Icona link
Documenti correlati
Referenze (5)
  • 1. Fonte Tutto Sport

    http://www.tuttosport.com/news/calcio/serie-a/juventus/2018/03/03-39416203/juventus_in_coda_c_e_tanta_joya_dybala_batte_la_lazio_al_93_/

  • 2. Le pagelle di CalcioMercato.com

    http://www.calciomercato.com/news/lazio-juventus-le-pagelle-di-cm-24606

  • 3. Fonte Calciomercato.com

    http://www.calciomercato.com/news/lazio-juventus-le-pagelle-di-cm-24606

  • 4. Fonte Juventus.com

    http://www.juventus.com/it/news/news/2018/dybala---siamo-la-juve-e-lottiamo-sempre-fino-alla-fine-.php

  • 5. Fonte Juventus.com

    http://www.juventus.com/it/news/news/2018/allegri---un-gruppo-straordinario-.php

GALLERIE

  • Il nuovo difensore Petronella Ekroth delle Women (Foto Juventus.com)
  • Primo piano di Cristiano Ronaldo con la sua nuova maglia n.7 (Foto Juventus.com)
  • L'attaccante inglese Lianne Sanderson (Foto Juventus.com)
  • Aleksandra Sikora mostra la sua nuova maglia (Foto Juventus.com)
  • Mattia Caldara mostra la sua maglia n.13 (Foto Juventus.com)
  • Cristiano Ronaldo e lo Stadium (Foto Twitter)
  • La nuova attaccante delle Women: Cristiana Girelli (Foto Juventus.com)
  • La grinta di Buffon (Foto Juventus.com)
  • Joao Cancelo (Foto Juventus.com)
  • Emre Can mostra la sua nuova maglia insieme al Presidente Agnelli (Foto Juventus.com)