VecchiaSignora.it - Doppia Joya e primo posto provvisorio: nessun problema contro l'Udinese

Homepage
Homepage
Homepage

Doppia Joya e primo posto provvisorio: nessun problema contro l'Udinese

Paulo Dybala autore di una doppietta (Foto Juventus.com)
Sommario (5 par.)

Juventus-Udinese 2-0

Ha un che di londinese il cielo grigio sopra Torino: Paulo Dybala lo osserva prima di incastonare una gemma mancina su punizione. E alza gli occhi anche dopo aver graffiato con un tocco svelto di destro. Di fronte aveva l’Udinese, ma è come se proseguisse sulla stessa onda dalla notte di Wembley: una doppietta che allunga la magia del gol-qualificazione in casa del Tottenham. La Joya, in condizione strepitosa e impegnato a tutto campo, non sembra uno alla terza partita intera dopo un lungo stop. Per questo la Juventus si consegna a lui e alla ritrovata sintonia con Higuain: sì, è di nuovo nitido il segnale di ricezione in HD. Così, dopo il 2-0 ai deludenti friulani di Oddo, il Napoli è temporaneamente superato, in attesa di stasera e del recupero di mercoledì contro l’Atalanta.

LE FORMAZIONI — Troppe le energie spese nel frullatore di Londra, necessario riprendere fiato soprattutto in mezzo: per questo riposano Matuidi e Pjanic ed ecco al loro posto Sturaro e Marchisio, per una mediana più muscolare e meno cerebrale del solito. Contrariamente alle indicazioni della vigilia, Mandzukic, reduce da affaticamento, non parte dall’inizio e il tris creativo davanti è lo stesso anti-Tottenham: Dybala-Higuain-Douglas. A dirla tutta, la Joya fa più il dieci e, alle spalle del Pipita, si muove sulle punte per cercare la giusta imbucata, mentre il brasiliano si scatena più largo a destra. Con questo scacchiere, quasi un 4-2-3-1, è saggiamente elastica la posizione di Sturaro, abile a mordere Barak in fase difensiva ed esterno d’attacco quando c’è da offendere. Oddo, invece, deve fare scelte obbligate in difesa e nel 3-5-2 schiera come centrali Nuytinck, Angella e Samir. Maxi Lopez, invece, vince il ballottaggio con Perica e si posiziona in attacco insieme a Jankto. Proprio il ceco, protetto di Nedved, fa ammonire Chiellini a pochi secondi dal via e sulla punizione laterale di Adnan servono le antenne dritte di Szcesny. All’inizio, i friulani sono ordinati e pure propositivi, ma è solo una illusione: col tempo i mancini della Juve iniziano la loro corrispondenza di amorosi sensi. Responsabilità anche di Oddo che non accorcia quanto servirebbe sugli uomini di maggior classe in campo: giusto o sbagliato che sia, il tecnico friulano parte con l’idea di giocarsela.

Fonte Gazzetta.it (1) Icona link

Galleria:

Dybala Mask (Juventus-Udinese 2-0) - Dybala mostra la sua personalissima Mask (Foto Juventus.com)
Paulo Dybala (Juventus-Udinese 2-0) - Paulo Dybala autore di una doppietta (Foto Juventus.com)

Il Tabellino

RETI: Dybala 20' pt e 4' st

JUVENTUS
Szczesny: De Sciglio, Rugani, Chiellini, Asamoah; Khedira (17' st Matuidi), Marchisio, Sturaro; Douglas Costa (43' st Bentancur), Higuain (28' st Mandzukic), Dybala
A disposizione: Buffon, De Favero, Barzagli, Benatia, Howedes, Pjanic
Allenatore: Allegri

UDINESE
Bizzarri; Nuytinck, Angella, Samir; Widmer, Fofana, Behrami (31' st De Paul), Barak (25' st Balic), Ali Adnan; Maxi Lopez (16' st Perica), Jankto
A disposizione: Scuffet, Borsellini, Zampano, Hallfredsson, Pezzella, Ingelsson, Pontisso
Allenatore: Oddo

ARBITRO: Giacomelli
ASSISTENTI: Paganessi, Valeriani
QUARTO UFFICIALE: Giua
VAR: Tagliavento, Tonolini

AMMONITI: 2' pt Chiellini, 19' pt Angella, 45' st Perica

Fonte Juventus.com (2) Icona link

Le pagelle

Dybala chirurgico e letale, Higuain troppo frenetico ma decisivo, Douglas Costa imprendibile.

Fonte EuroSport (3) Icona link

SZCZESNY 6.5 Un solo intervento, a inizio gara, sulla velenosa punizione di Ali Adnan. Risponde presente.

DE SCIGLIO 6.5 Ottima gara, sia in fase di contenimento, sia in fase di spinta. Nel primo tempo è protagonista di un paio di ottime sgroppate che mettono paura alla difesa dell’Udinese.

RUGANI 6 Attento ed efficace sulle rare sortite offensive dell’Udinese. Gara senza sbavature.

CHIELLINI 6.5 Ordinaria amministrazione per il centrale bianconero. Maxi Lopez e Perica non lo impensieriscono mai.

ASAMOAH 6 Si conferma ben più di un’alternativa. Solito contributo in fase di spinta e ripiegamento, fa partire l’azione del terzo gol bianconero.

MARCHISIO 6.5 Fosforo e qualità al servizio della squadra. Imposta le azioni bianconere con eleganza ed intelligenza, sfruttando i ritmi bassi che spesso caratterizzano il match.

KHEDIRA 6 Il centrocampo dell’Udinese si disinnesca dopo pochi minuti e la sua gara è subito in discesa. In totale controllo. (dal 62’Matuidi 6: solito moto perpetuo in mezzo al campo ma la gara è già in archivio.)
STURARO 6 Non fa mai mancare il suo contributo in termini di grinta e fisicità. Sufficienza piena al netto di qualche appoggio sbagliato di troppo.
DOUGLAS COSTA 7 Uno degli uomini più in forma nello scacchiere di Allegri. Accelerazioni mortifere e tocchi di qualità illuminano la sua gara. Sempre più importante. (dall’88’Bentancur SV)

DYBALA 7.5 Chirurgico e letale. La punizione è un vero e proprio capolavoro balistico, il tap-in sul secondo gol manda la gara in archivio già al 49’. In mezzo tante giocate di qualità e ottimi spunti in velocità che confermano il suo recupero dal punto di vista fisico. L’argentino può essere la vera arma in più del rush finale bianconero.

HIGUAIN 6 Troppo frenetico, soprattutto dopo il rigore sbagliato che, in qualche modo, condiziona la sua gara. L’assist per il raddoppio di Dybala è splendido e conferma ancora una volta la sua qualità, anche come rifinitore. (73’ Mandzukic SV)

ALL.: ALLEGRI 6.5 La sua Juve è matura, cinica e affamata. Gara non esaltante ma porta casa altri tre punti, gli ennesimi.
La personalissima Mask di Dybala (Foto Juventus.com)

Dybala: «Abbiamo dimostrato maturità»

La Joya al triplice fischio di Juve-Udinese: «Ora mettiamo pressione agli avversari: dipende tutto da noi» .

«Dopo le emozioni vissute mercoledì a Wembley, avremmo potuto rischiare di scendere in campo rilassati, invece abbiamo mostrato personalità ed esperienza». E' soddisfatto al triplice fischio “El Hombre del Partido”, Paulo Dybala, che con la sua doppietta ha deciso il match contro l'Udinese: «Sono contento di aver aiutato la squadra. Ora mettiamo pressione agli avversari e andiamo avanti, dipende tutto da noi».

Infine, sul rigore calciato da Higuain: «Con Pipa scherziamo sempre e ci mettiamo d'accordo ogni volta: quando segna uno, tira l'altro. Un rigore sbagliato non cambia nulla».

Fonte Juventus.com (4) Icona link

Allegri: «Bene così, ora testa a mercoledì»

Il mister dopo la vittoria sull'Udinese: «E' un momento positivo ma non abbiamo ancora vinto niente» .

«Complimenti ai ragazzi: sono soddisfatto di quello che stanno facendo»: parola di mister Allegri al triplice fischio di Juventus-Udinese, gara che porta momentaneamente la Juve in testa alla classifica, in attesa della sfida di questa sera tra Inter e Napoli.

A questo proposito, il tecnico bianconero è chiaro: «A Wembley c'è stato un bel passaggio in Champions e abbiamo raccolto un ottimo risultato. Oggi c'era l'Udinese da battere, e così è stato. Siamo in un buon momento ma non dobbiamo cadere nella presunzione perché non abbiamo vinto niente. Dobbiamo stare attenti e pensare che mercoledì c'è un'altra partita da vincere e che il Napoli è ancora lì. Ovviamente questa sera spero che non faccia risultato, è normale che sia così».

Una partita ben interpretata: «La squadra ha avuto pazienza e giocato bene tecnicamente, difendendo anche bene. Marchisio, Sturaro, Rugani e De Sciglio, al rientro, hanno fatto offerto una bella prestazione. Abbiamo un finale di stagione entusiasmante davanti a noi ed è importante che tutti stiano bene».

Sugli scudi Dybala e Higuain: «Paulo sta crescendo: il riposo forzato gli ha fatto bene e il gol di Londra gli ha dato una grande spinta a livello mentale. Gonzalo, nonostante il rigore, ha giocato una buona partita e servito un grande assist. Per quanto riguarda il rigore, avevo detto a Dybala di tirarlo ma lui ha preferito lasciarlo a Higuain: è giusto che i grandi campioni si prendano delle responsabilità e può capitare di sbagliare. Ora ne hanno falliti due a testa, vorrà dire che non ne sbaglieranno più... (ride, n.d.r.)».

Dopo l'Atalanta, è tempo di sorteggi di Champions League. A questo proposito, Allegri non ha dubbi: «Spero di non incontrare né il Barcelona, né il Real Madrid. Credo che i Blancos siano i candidati numero uno per la vittoria finale. Sono concentrati unicamente sulla Champions, e giocano e gestiscono le partite di questa competizione in un modo davvero unico».

Fonte Juventus.com (5) Icona link
Documenti correlati
Referenze (5)
  • 1. Fonte Gazzetta.it

    http://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Juventus/11-03-2018/juventus-udinese-2-0-dybala-super-doppietta-250850582248.shtml

  • 2. Fonte Juventus.com

    http://www.juventus.com/it/news/news/2018/doppio-dybala--la-juve-stende-l-udinese.php

  • 3. Fonte EuroSport

    https://it.eurosport.com/calcio/le-pagelle-di-juventus-udinese-2-0_sto6672173/story.shtml

  • 4. Fonte Juventus.com

    http://www.juventus.com/it/news/news/2018/dybala---abbiamo-dimostrato-maturit--.php

  • 5. Fonte Juventus.com

    http://www.juventus.com/it/news/news/2018/allegri---bene-cos---ora-testa-a-mercoled--.php

GALLERIE

  • Paulo Dybala esulta dopo il gol (Foto Juventus.com)
  • Beppe Marotta annuncia la separazione dalla Juventus (Foto Juventus.com)
  • Leonardo Bonucci esulta dopo il gol (Foto Juventus.com)
  • Barbara Bonansea autrice di una doppietta (Foto Juventus.com)
  • Ashley Nick presenta la sua maglia (Foto Juventus.com)
  • Cristiano Ronaldo e le sue scarpe (Foto Instagram)
  • L'esultanza di Paulo Dybala dopo il suo primo gol stagionale (Foto Juventus.com)
  • Mister Allegri soddisfatto in panchina (Foto Juventus.com)
  • L'esultanza delle ragazze (Foto Juventus.com)
  • Wojciech Scszesny esulta per il rigore parato nei minuti finali (Foto Juventus.com)