VecchiaSignora.it - Mister Allegri prima del match contro il Real Madrid

Homepage
Homepage
Homepage

Mister Allegri prima del match contro il Real Madrid

Mister Massimiliano Allegri (Foto Juventus.com)

Vendicare Cardiff? No, giocare una grande partita

«Domani sarà una serata di gala -sottolinea il tecnico - la prima di due partite meravigliose contro una squadra che ha sempre partecipato alla Champions e che dal 2011 come minimo è arrivata in semifinale. Sappiamo di avere di fronte la favorita della Champions, ma dobbiamo avere l'ambizione di giocarcela alla pari e di poterla superare».

Se proprio si deve tornare con la memoria a Cardiff questo deve servire come monito: « Nel primo quarto d'ora del secondo tempo abbiamo mollato un po' mentalmente e dopo il 3-1 siamo usciti dalla partita - ricorda Allegri - Non deve capitare perché è un doppio confronto e dovremo cercare di prendere il passaggio del turno a Madrid. Dobbiamo trarre insegnamento da quella partita, perché sarebbe servita meno fretta e più serenità. Sotto questo aspetto siamo migliorati. Domani servirà una bella partita difensiva, lucida sotto l'aspetto tecnico e capire i diversi momenti, perché loro hanno grande tecnica in velocità, sono micidiali in campo aperto e dovremo essere attenti e fare straordinarie marcature preventive. Mi piacerebbe che la squadra giocasse come nel primo tempo di Cardiff, ma gestendo meglio la palla. I tifosi dovranno dare una mano, perché tutti devono essere orgogliosi di quanto fatto da questa squadra negli ultimi anni».

Riguardo alla formazione da schierare il tecnico ha ancora qualche dubbio da sciogliere: «Al posto di Pjanic giocheranno Marchisio o Bentancur e in difesa devo scegliere tra Rugani e Barzagli. Mandzukic sta bene, vedremo se sarà in campo dall'inizio, altrimenti potrà rappresentare un cambio importante a partita in corso perché può garantirci soluzioni diverse. Dybala? Domani farà una grande partita, perché sta bene fisicamente, mentalmente è sereno ed è cresciuto molto».

Il pericolo pubblico numero uno è ovviamente Cristiano Ronaldo. Come si ferma? «Eh, dovranno essere bravi loro – sorride Allegri indicando Chiellini e idealmente tutti i suoi giocatori – A Ronaldo vanno davvero fatti i complimenti, perché cambiare modo di giocare a 30, 31 anni non è semplice e lui ora sta facendo il centravanti in modo straordinario. Tutto il Real è straordinario, ha vinto 12 Coppe dei Campioni, ma la Juve non sarà da meno».

Fonte Juventus.com (1) Icona link
Documenti correlati
Referenze (1)
  • 1. Fonte Juventus.com

    http://www.juventus.com/it/news/news/2018/allegri-e-chiellini---servir--una-grande-partita-.php

GALLERIE

  • Miralem Pjanic sul dischetto (Foto Juventus.com)
  • L'esultanza di CR7 dopo il primo gol con la maglia della Juventus (Foto Juventus.com)
  • L'applauso delle ragazze a fine gara (Foto Juventus.com)
  • Barbara Bonansea 50 presenze in Nazionale
  • Martina Rosucci relax  (Instagram)
  • Blaise Matuidi esulta dopo il gol partita (Foto Juventus.com)
  • Il Gruppo H con Juventus, Manchester United, Valencia e Young Boys (Foto Juventus.com)
  • Miralem Pjanic autore del primo gol (Foto Juventus.com)
  • Miralem Pjanic in azione (Foto Juventus.com)
  • Sami Khedira esulta dopo il gol insieme a Giorgio Chiellini (Foto Juventus.com)