VecchiaSignora.it - Juventus-Bologna 3-1 : altra rimonta dei bianconeri

Homepage
Homepage

Juventus-Bologna 3-1 : altra rimonta dei bianconeri

L'abbraccio di Paulo Dybala e Douglas Costa (Foto Juventus.com)
Sommario (5 par.)

Emiliani avanti col rigore di Verdi, poi nella ripresa entra il brasiliano ed è un'altra partita

Il viaggio dall'Inferno al Paradiso può essere molto breve. Per la Juventus è durato in tutto venti minuti, il tempo di raddrizzare una partita, quella col Bologna, che era cominciata male e mettere in cassaforte il risultato. L'impresa è riuscita a Madama grazie a Douglas Costa, che è entrato nella ripresa e ha fatto la differenza con due assist splendidi e preziosi per Khedira e Dybala. E pensare che proprio Verdi, che ha detto no al Napoli nella sessione di mercato di gennaio, aveva riacceso le speranze tricolori degli azzurri. Il Bologna però paga anche l'autogol di De Maio, che aveva riequilibrato la partita prima dello show del brasiliano. Ora la Juventus è a +7 in attesa del risultato del Napoli, e vede il settimo scudetto sempre più vicino.

Fonte Gazzetta.it (1) Icona link

Il tabellino

RETI: Verdi rig. 30' pt, De Maio aut. 6' st, Khedira 19' st, Dybala 24' st

JUVENTUS

Buffon; Cuadrado (27' st Lichtsteiner), Barzagli, Rugani, Asamoah; Khedira, Marchisio, Matuidi (1' st Douglas Costa); Dybala, Higuain, Alex Sandro (39' st Bernardeschi)
A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, Benatia, Chiellini, Bentancur
Allenatore: Allegri

BOLOGNA
Mirante; Mbaye, Krafth (15' st Torosidis), De Maio, Romagnoli; Poli, Crisetig, Nagy; Verdi (28' st Destro), Avenatti (21' st Palacio), Keita
A disposizione: Da Costa, Masina, Krejci, Falletti, Di Francesco, Orsolini, Valencia
Allenatore: Donadoni

ARBITRO: Irrati

AMMONITI: 14' pt Cuadrado, 18' pt Poli, 26' pt Rugani, 16' st Crisetig, 45' st Palacio

Le pagelle

Le pagelle di EuroSport (2) Icona link

Gianluigi BUFFON 6 - Facciamo la media. Tra il passaggio che induce all’errore di Rugani in occasione del rigore, al miracolo su Krafth che coglie il palo sull’1-1.

Andrea BARZAGLI 6 - Non commette sbavature, questa volta, nella propria area di rigore.

Daniele RUGANI 5 - Ancora troppo acerbo per la Juventus. In occasione del rigore è Buffon il colpevole, ma lui non è da meno stendendo Crisetig. Intervento che sarebbe potuto valere il cartellino rosso.

Kwadwo ASAMOAH 6 - Cerca di adattarsi come centrale nella difesa a tre, ma l’esperimento non è riuscito. Soffre molto in difesa, ma si riscatta pungendo molto sulla fascia.

Juan CUADRADO 6,5 - Va e viene sulla fascia, non è sempre preciso ma induce all’errore De Maio. Peccato per quel giallo che gli farà saltare la prossima contro la Roma. (dal 72’ Stephan LICHTSTEINER 6 - Entra per dare una mano anche alla fase difensiva. Missione compiuta).

Sami KHEDIRA 7 - Prezioso, come al solito, negli inserimenti. Nel primo tempo non è perfetto, ma nella ripresa mette in difficoltà la catena di sinistra del Bologna. Anche sul primo gol, quello di De Maio, il tedesco compie un’azione di disturbo importante. Poi firma il 2-1 che può valere lo Scudetto.

Claudio MARCHISIO 6 - Come si è sentita l’assenza di Pjani?... Nel primo tempo, i ritmi sono troppo bassi con lui in regia. Si risistema nella ripresa, dove è anche importante in fase di interdizione.

Blaise MATUIDI 5,5 - Paga il primo tempo opaco di tutta la Juve. Lui corre, ma spesso va a vuoto. (dal 46’ Douglas COSTA 9 - Basta il suo ingresso per cambiare la partita. Sulla sinistra è una freccia imprendibile: suo l’assist per il 2-1 di Khedira, sempre suo l’assist per il tris di Dybala. E se fosse arrivato quel gol di rabona...).

Alex SANDRO 5,5 - Non sfonda sulla sinistra. Meglio Douglas Costa da quella parte. (dall’85’ Federico BERNARDESCHI sv - Qualche minuto anche per lui, ha però poche palle giocabili).

Paulo DYBALA 6,5 - Anche per lui il primo tempo è opaco. Molto più mobile nella ripresa dove trova un gol importante, rompendo un digiuno che durava ormai da 4 partite.

Gonzalo HIGUAIN 6 - Non segna, ma comunque è pericoloso nell’area avversaria. La prima occasione è sua, poi ci prova anche nella ripresa. Troppo poco, però, per un giocatore dalle sue caratteristiche.

All. Massimiliano ALLEGRI 6,5 - Solido dilemma. Quando allenatore azzecca i cambi, è stato bravissimo o semplicemente aveva sbagliato la formazione iniziale? Detto questo, Douglas Costa rischia è illegale a partita in corso e così è stato.

Allegri: «Un grande passo in avanti»

«Non era facile venire a capo di questa gara, specialmente per come si era messa». Così commenta la vittoria contro il Bologna il tecnico bianconero Allegri, che aggiunge: «Loro si sono difesi bene, nel primo tempo abbiamo pagato un errore difensivo, poi siamo stati bravi a rimettere in piedi la partita con una bella reazione nella ripresa. Non era semplice, ripeto, perché quando il Bologna si trova in questa situazione è solido ed è difficile da superare».

Aggiunge il Mister: «Abbiamo fatto un bel passo in avanti, adesso abbiamo solo tre punti che ci separano dalla matematica. Domani ci alleniamo, e cominciamo a pensare alla Coppa Italia, che è un traguardo molto importante. Contro il Milan sarà difficile, ma è una bella finale, ci siamo arrivati e ce la vogliamo giocare al massimo».

La chiave della vittoria? «Mettere i giocatori al loro posto in campo, e poi capire i momenti della partita: Douglas Costa per esempio in questo periodo è molto importante, perché ha delle caratteristiche che spaccano letteralmente la partita. Fra l’altro ieri non si è allenato, perché gli è nata una bambina, e quindi lo ho visto solamente oggi».

Se la Juve raggiungerà il traguardo finale, per Allegri questo sarà… «Lo Scudetto più bello e difficile, ma ogni anno che passa è così. Noi giochiamo e onoriamo ogni competizione andando in fondo a tutto: non dimentichiamo che il Napoli potrebbe arrivare a 93 punti, per questo sarebbe il più complicato».

Fonte Juventus.com (3) Icona link

Barzagli: «Non molliamo mai!»

«E’ un finale di stagione faticoso, ma adesso abbiamo le ultime partite, che decidono tutto. Possiamo dire che con questa vittoria abbiamo portato a casa un 80% di Scudetto, ma non è ancora vinto».

Con queste parole Andrea Barzagli commenta a caldo la vittoria fondamentale contro il Bologna. Una vittoria arrivata ancora in rimonta, soffrendo, ma lottando di continuo, come da DNA Juve: «E’ vero, siamo un gruppo che non molla mai. Forse potremmo fare meglio, è vero, ma la stanchezza è arrivata in questo momento, ma sono fasi che nell’arco di una stagione arrivano per tutti, prima o dopo».

Fonte Juventus.com (4) Icona link
Documenti correlati
Referenze (4)
  • 1. Fonte Gazzetta.it

    https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Juventus/05-05-2018/juventus-bologna-3-1-rigore-verdi-poi-autogol-de-maio-khedira-dybala-2601099253253.shtml

  • 2. Le pagelle di EuroSport

    https://it.eurosport.com/calcio/serie-a/2017-2018/le-pagelle-di-juventus-bologna-3-1_sto6741692/story.shtml

  • 3. Fonte Juventus.com

    http://www.juventus.com/it/news/news/2018/allegri---un-grande-passo-in-avanti-.php

  • 4. Fonte Juventus.com

    http://www.juventus.com/it/news/news/2018/barzagli---non-molliamo-mai--.php