VecchiaSignora.it - Pjanic gelido sui due rigori: la Juve in 10 vince a Valencia

Homepage
Homepage
Homepage

Pjanic gelido sui due rigori: la Juve in 10 vince a Valencia

L'esultanza dopo il rigore realizzato da Pjanic (Foto Juventus.com)
Sommario (4 par.)

Valencia-Juventus 0-2

Tre punti fondamentali per la squadra di Allegri al debutto. Senza CR7, espulso inspiegabilmente dopo 29' dopo un contatto con Murillo, ci pensa Pjanic a regalare la vittoria con due centri dal dischetto. Nel finale, Szczesny para un rigore .

Chiamatela maledizione spagnola oppure sindrome da rosso in Champions League: cambia la città (da Madrid a Valencia), cambiano gli interpreti (da Buffon a Ronaldo) ma pochi mesi dopo la storia si ripete. La Juventus aveva chiuso la scorsa edizione del torneo con il rosso a Gigi Buffon a casa del Real, a Mestalla la stessa sorte è toccata a Cristiano Ronaldo, punito inspiegabilmente con la massima pena al 29' del primo tempo per un colpetto in testa (che al massimo poteva essere da giallo) a Murillo. Così la Signora perde il suo uomo Champions, che lascia in lacrime i compagni, ma non la testa, perché anche in inferiorità va a vincere 2-0 (doppio Pjanic dal dischetto) mandando un messaggio chiaro e forte alle altre pretendenti al trono: siamo vivi anche senza CR7.

Fonte Gazzetta.it (1) Icona link

Galleria:

Emre Can (Valencia-Juventus 0-2) - Emre Can in azione (Foto Juventus.com)
Esultanza (Valencia-Juventus 0-2) - L'esultanza dopo il gol di Pjanic (Foto Juventus.com)
Miralem Pjanic 1 (Valencia-Juventus 0-2) - Miralem Pjanic sul dischetto (Foto Juventus.com)
Miralem Pjanic 2 (Valencia-Juventus 0-2) - Miralem Pjanic sul dischetto (Foto Juventus.com)
Wojciech Scszesny (Valencia-Juventus.com) - Wojciech Scszesny esulta per il rigore parato nei minuti finali (Foto Juventus.com)

Tabellino

RETI: Pjanic rig. 45' pt e rig. 6' st

VALENCIA

Neto; Ruben Vezo (12' st Cheryshev), Gabriel, Murillo, Gaya; Soler, Parejo, Wass, Guedes (25' st Santi Mina); Rodrigo, Batshuayi (25' st Gameiro)

A disposizione: Doménech, Torres, Piccini, Diakhaby

Allenatore: Marcelino

JUVENTUS

Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira (23' st Emre Can), Pjanic (21' st Douglas Costa 44' st Rugani), Matuidi; Bernardeschi, Mandzukic, Ronaldo

A disposizione: Perin, Benatia, Cuadrado, Dybala

Allenatore: Allegri

ARBITRO: Brych (GER)

ASSISTENTI: Borsch (GER), Lupp (GER)
QUARTO UFFICIALE: Häcker (GER)

ARBITRI D'AREA: Dankert (GER), Fritz (GER)

AMMONITI: 43' pt Parejo, 5' st Murillo, 9' st Ruben Vezo, 14' st Alex Sandro, 37' st Szczesny, 51' st Rugani
ESPULSI: 29' pt Ronaldo

Pagelle

Le pagelle di OA Sport (2) Icona link

Szczesny 7,5 – Si limita a lungo all’ordinaria amministrazione e difende i pali con sicurezza sulle conclusioni di Soler e Batshuayi. A tempo quasi scaduto si toglie la soddisfazione di neutralizzare il tiro dal dischetto di Parejo.

Cancelo 7 – Le sue progressioni consentono ai bianconeri di alzare il baricentro. Colpisce la traversa con un gran tiro, poi si procura il penalty che regala il vantaggio alla Juventus.

Bonucci 7 – Prova ad impostare l’azione partendo dalle retrovie e in fase di marcatura è attento contro Batshuayi. Si procura un prezioso calcio di rigore in avvio di ripresa.

Chiellini 7 – Nel gioco aereo si esalta e nell’uno contro uno non soffre praticamente mai contro la velocità degli attaccanti avversari.

Alex Sandro 6,5 – La sua spinta sulla fascia crea molti imbarazzi a Vezo. Una sua diagonale difensiva evita un pericolo per la retroguardia giallorossa.

Matuidi 6 – Ci mette la corsa e il fisico per provare a contenere la qualità del centrocampo dei padroni di casa. Una sua conclusione a botta sicura sbatte addosso a Murillo.

Pjanic 7,5 – Dal dischetto è implacabile e per due volte supera Neto, regalando il doppio vantaggio ai bianconeri in 10 uomini. In cabina di di regia prova a smistare palloni e a verticalizzare, prendendo in pugno il pallino della manovra bianconera. Dal 66? Douglas Costa 6 – Va subito al tiro, cogliendo l’esterno della rete da posizione defilata. Prova ad accendersi in un paio di occasioni, poi arretra il baricentro per aiutare i compagni in fase difensiva. Nel finale sfiora il gol con un bel diagonale e rimedia anche un infortunio alla caviglia. Dall’88’ Rugani 5,5 – Colpisce Gameiro in volo e causa il rigore in favore del Valencia a tempo quasi scaduto.

Khedira 5,5 – In mediana va costantemente a raddoppiare sui portatori di palla avversari. Ma spara sopra la traversa un pallone da appoggiare soltanto in rete a due passi da Neto. Si fa male a metà primo tempo e lascia anzitempo il terreno di gioco. Dal 23? Emre Can 6,5 – Si fa notare per il suo moto perpetuo in mediana e il suo pressing aiuta i compagni ad alzare il baricentro.

Bernardeschi 7 – Arretra il baricentro per ricevere palla e tenta di saltare l’uomo a più riprese, riuscendoci a fasi alterne. Due cross deliziosi propiziano le occasioni sprecate da Mandzukic e Khedira.

Ronaldo 6 – Espulsione assurda e senza senso, la prima di CR7 in Champions League. Qualche frizione con Murillo c’è stata, ma la sensazione è che davvero il portoghese non abbia fatto nulla. Sino a quel momento non aveva sfigurato, muovendosi molto su tutto il fronte d’attacco e dando sempre l’impressione di poter incidere in qualsiasi momento.

Mandzukic 6 – La sua fisicità non fa dormire sonni tranquilli alla difesa, costretta a ripiegare per raddoppiare la marcatura. Getta alle ortiche in avvio una ghiotta occasione sotto misura, ma è prezioso nel tenere alto il baricentro dopo il rosso a Ronaldo

All.: Allegri 8 – I suoi ragazzi entrano in campo con personalità e macinano gioco al Mestalla. L’espulsione di Ronaldo complica i piani della sua squadra, che però non si disunisce e trova due gol a cavallo tra il primo e il secondo tempo.

Allegri: «Tre punti molto importanti»

Un bel banco di prova. Così Mister Allegri considera la partita di questa sera al Mestalla, godendosi una Juve che ha saputo comandare il gioco, portarsi in vantaggio di due gol e gestire poi nel modo migliore.

Allegri è soddisfatto non solo per i tre punti, «Che ci permettono di partire nel modo migliore. Ma adesso non molliamo nulla, perché abbiamo una trasferta domenica, e nel ciclo di partite che seguono incontreremo il Napoli e dovremo vincere contro lo Young Boys». Ma c’è qualcosa di molto positivo nella serata di oggi: «Abbiamo saputo comandare il gioco quando era ora, portarci in vantaggio e poi gestire senza subire niente. Una prova, quella di stasera, che ci è senza dubbio servita».

Anche perché complicata dall’espulsione di Cristiano Ronaldo.

«L’espulsione di Cristiano è uno di quei casi in cui il VAR aiuta gli arbitri. Restare in dieci per un’espulsione che non c’era avrebbe potuto complicarci le cose, per fortuna non è stato così. Come ha reagito lui? C’è rimasto male, ma ci vuole tempo per tranquillizzarsi. Ci deve passare sopra, e prepararsi per domenica, anche se sono situazioni che lasciano l’amaro in bocca».

Tornando sulla gara: «Ci siamo sacrificati bene, non abbiamo preso gol e questa è un’ottima notizia. Ma se si è attenti come siamo stati stasera è difficile subire gol: stiamo anche crescendo in brillantezza».

«Si è procurato un infortunio all’adduttore, praticamente al primo scatto. E purtroppo, me lo aspettavo, perché ho visto quante energie psicologiche ha lasciato in questi giorni. E quando succedono queste cose, un infortunio è un rischio molto forte: infatti è entrato soltanto negli ultimi 20 minuti, per una decisione tattica, ma è stato sufficiente perché si facesse male…»

Fonte Juventus.com (3) Icona link
Documenti correlati
Referenze (3)
  • 1. Fonte Gazzetta.it

    https://www.gazzetta.it/Calcio/Champions-League/Juventus/19-09-2018/champions-league-valencia-juventus-0-2-rosso-ronaldo-pjanic-ne-fa-due-rigore-2901142025864.shtml

  • 2. Le pagelle di OA Sport

    https://www.oasport.it/2018/09/live-pagelle-valencia-juventus-in-diretta-voti-champions-league/

  • 3. Fonte Juventus.com

    http://www.juventus.com/it/news/news/2018/valencia-juventus-ucl-allegri.php

GALLERIE

  • Cristiana Girelli in azione (Foto Federica Scaroni)
  • L'esultanza di Rodrigo Nentamcur dopo il gol (Foto Juventus.com)
  • Mister Allegri in panchina (Foto Juventus.com)
  • Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne
  • Cristiano Ronaldo si esibisce in una spettacolare rovesciata (Foto Juventus.com)
  • Barbara Bonansea in azione (Foto Juventus.com)
  • Juan Cuadrado esulta dopo il gol (Foto Juventus.com)
  • Barbara Bonansea in azione (Foto Juventus.com)
  • Arianna Caruso esulta con Barbara Bonansea (Foto Juventus.com)
  • Cristiano Ronaldo esulta dopo il suo splendido gol da fuori area (Foto Juventus.com)