VecchiaSignora.it - Sconfitta indolore per la Juventus nell'ultima gara contro lo Young Boys

Homepage
Homepage

Sconfitta indolore per la Juventus nell'ultima gara contro lo Young Boys

Scszesny soddisfatto a metà (Foto Juventus.com)
Sommario (3 par.)

Dybala non basta

Ringraziando il Valencia, alla fine dalla trasferta svizzera la Juventus esce con una sconfitta che fa male solo alle casse societarie e poco più (vedi alla voce Cuadrado infortunato): sfumano i 2,7 milioni a vittoria che la Uefa garantisce per la fase a gironi ma fortunatamente non sfuma il primato bianconero del gruppo, con il quale lunedì a Nyon la squadra di Allegri potrà sperare in un sorteggio più agevole rispetto a quello che attende la Roma. A Berna finisce 2-1, con la doppietta di Hoarau raggiunta da Dybala in venti minuti ma con il 2-2 annullato per fuorigioco di un Ronaldo raramente così poco incisivo.

Fonte Corriere dello Sport (1) Icona link

Classifica Girone H

12 Juventus
10 Manchester United
8 Valencia
4 Young Boys

Pagelle

Le pagelle di TuttoSport (2) Icona link

SZCZESNY 6
Si dispera sul rigore perché riesce a intercettare il tiro dal dischetto di Hoarau, ma la palla finisce sul palo e poi in porta. Resta inoperoso per gran parte del match, si fa trovare pronto sul colpo di testa di Fassnacht, nulla può sul raddoppio dello Young Boys.

CUADRADO 6
La sua partita dura appena 20' poi si tocca il ginocchio sinistro e chiede il cambio. Alex Sandro (23' pt) 5 Entra e subito commette il fallo da rigore atterrando in area Ngamaleu, anche se in precedenza lo svizzero gli ha dato un’ancata, poi si perde la palla lanciando uno dei contropiedi degli svizzeri. Si riscatta parzialmente nella ripresa con un colpo di testa deviato sulla traversa.

RUGANI 5.5
Non è debutto in Champions ma poco ci manca. Diligente ma anche lui appare in difficoltà nel frenare gli assalti dello Young Boys che, dopo il gol, prendono coraggio.

BONUCCI 6
Bravo ad anticipare Fasshnacht, cerca pure la conclusione personale che però non impensierisce Wolfli. Cerca il colpo del 2-2 di testa.

DE SCIGLIO 5.5
Parte a sinistra poi l’infortunio di Cuadrado e l’ingresso di Alex Sandro lo fanno trasferire a destra. Subisce, come parte della Juve. Dybala (28' st) 6.5 E’ l’ultima arma di Allegri per cambiare il corso della partita e lui non tradisce: segna al volo di sinistro, raddoppia ma il secondo gol viene annullato.

DOUGLAS COSTA 6.5
Grandissimo assist per Cristiano, poi ci prova sul passaggio di Mandzukic ma il tiro finisce a lato. Si accende a intermittenza, ma quando parte accentrandosi semina terrore. Migliora nella ripresa scodellando cross che né CR7 né Mandzukic sanno sfruttare, cerca la soluzione personale impensierendo Wolfli. E da un suo spunto afrivare il gol della Juve.

BENTANCUR 5
Alla dodicesima presenza consecutiva da titolare, tra campionato e Champions, sembra affaticato: commette qualche errore di troppo. La sua prestazione non è all’altezza della crescita mostrata in questi mesi.

PJANIC 5
Nessun effetto speciale per il bosniaco, che va ad andamento ridotto. Emre Can (20' st) 6 Entra subito in partita battagliando.

BERNARDESCHI 6
Torna titolare dopo 46 giorni: parte a sinistra, dopo un quarto d’ora si scambia con Douglas Costa. Si procura una punizione e la tira: anche stavolta la palla si stampa sulla barriera. Una costante della Juve in questa stagione.

MANDZUKIC 6
Dialogare con tutti: ottima il suo passaggio per Douglas Costa, spizzica soltanto il pallone sull’angolo di Pjanic. E’ il solito guerriero, ma la sua abnegazione non basta.

RONALDO 6
Ha in avvio un’occasione d’oro: anche se non riesce a dribblare il portiere calcia da posizione defilata, ma Mbabu salva sulla linea negandogli la gioia del gol. Poi ci prova con un diagonale che finisce di po- co a lato e sulla ribattuta della punizione di Bernardeschi, ancora lato. Appare nervoso e quasi infastidito per il rigore che gli viene negato, ma serve la palla spalle alla porta per il gol di Dybala. Nel finale concitato, un suo fuorigioco annulla la rete del pari.

ALL. ALLEGRI 5.5
La smorfia sul suo volto dopo il rigore vale più di cento parole, come quella dopo il raddoppio dello Young Boys. Gli ottavi arrivano ma non nel modo in cui voleva lui.

Documenti correlati
Referenze (2)
  • 1. Fonte Corriere dello Sport

    http://www.corrieredellosport.it/news/calcio/champions-league/2018/12/12-51029258/young_boys-juventus_2-1_dybala_non_basta_ma_allegri_primo/

  • 2. Le pagelle di TuttoSport

    http://www.tuttosport.com/news/calcio/champions-league/2018/12/13-51037510/young_boys-juventus_le_pagelle_cristiano_ronaldo_tre_errori_non_da_lui/