VecchiaSignora.it - Juve ai quarti di Coppa Italia: tutto semplice contro il Bologna

Homepage
Homepage
Homepage

Juve ai quarti di Coppa Italia: tutto semplice contro il Bologna

Moise Kean segna in Coppa Italia (Foto Juventus.com)
Sommario (3 par.)

Decidono Bernardeschi e Kean

La Juve può volare verso le dune del deserto con la tranquillità dei forti: ha superato gli ottavi di Coppa Italia sudando poco e niente, ha avuto conferma di quanto possa essere utile avere in squadra i riccioli elettrici di Kean (soprattutto se mancano i muscoli croati), ha recuperato definitivamente alla causa Leonardo Spinazzola. Non bastasse, ha fatto pure riassaporare il campo a Cristiano e Dybala, la coppia che dovrà dare l’assalto alla Supercoppa in Arabia. Il 2-0 contro questo Bologna, tanto timido quanto nel mirino dei tifosi delusi, mette invece ancora di più nei guai Inzaghi: Pippo pare ancora lontano dall’avere le mani salde sul timone.

Bologna-Juventus 0-2

Alla fine Max Allegri sceglie di cambiare le carte e di affiancare due frecce mancine a Kean, alla prima da titolare dopo 4’ appena messi in cascina quest’anno. All’inizio, quindi, riposano a sorpresa sia re Cristiano sia il vicerè Dybala: al loro posto, dentro Bernardeschi e Douglas Costa. Nei fatti i veri titolari bianconeri in campo sarebbero cinque appena: Szcz?sny più la coppia di centrali Bonucci-Chiellini dietro (fuori Benatia, annunciato in formazione, poi chiamato fuori da un fastidio nel riscaldamento), Pjanic più Khedira in mezzo. Nel Bologna, invece, tira davvero una bruttissima aria: "Fuori dai co... i tre moschettieri. Belle parole… Quando ascoltate le nostre?", si legge su due grandi striscioni penzolanti in una curva semivuota. Il trio in questione è Fenucci-Bigon-Di Vaio, sulla graticola per una stagione deludente. Ci sarebbero le novità del mercato Sansone-Soriano a rianimare la compagnia, ma contro di loro la Juve non si fa mezzo graffio.

Bernardeschi: «Ora la Supercoppa»

Ha sbloccato il risultato contro il Bologna dopo appena nove minuti siglando il suo terzo gol stagione e a fine gara Federico Bernardeschi si gode il momento, ma è già proiettato al prossimo impegno: «Sono felice per il gol, ma più per il passaggio del turno – sottolinea l'attaccante - Non era una gara facile e dopo la sosta dovevamo metterci la testa e dimostrare di essere subito pronti. Ora ci aspetta il Milan, sarà una bella partita, in una competizione a cui teniamo. Vogliamo portare a casa la Supercoppa».
Documenti correlati