VecchiaSignora.it - Prova leggendaria dei bianconeri, ma passa il Real grazie ad un rigore dubbio

Homepage

Low BandWidth

Prova leggendaria dei bianconeri, ma passa il Real grazie ad un rigore dubbio

Mandzukic autore di una storica doppietta (Foto Juventus.com)
Sommario (3 par.)

Eliminazione con rabbia

Drammatica eliminazione per la Juve al Santiago Bernabeu. Dopo una rimonta straordinaria che aveva portato la Juve a recuperare lo 0-3 dell'andata, al 92"30, quando mancavano 30" ai supplementari, Benatia impatta Vazquez, liberato in area dall'assist di Ronaldo. Seguono l'assegnazione del calcio di rigore, le furiose proteste dei giocatori bianconeri, con Buffon espulso. Passano più di 4' prima che Szczesny entri in campo al posto di Higuain per cercare il miracolo su Ronaldo. Che invece calcia il rigore perfetto e consegna al Real Madrid l'ennesima semifinale. Il Bernabeu esulta liberato dall'incubo, sui volti dei tifosi juventini scende invece la disperazione nonostante una gara epica della squadra bianconera, nobilitata dalla doppietta di Mandzukic e dalla rete di Matuidi, che purtroppo non sono bastate.

Fonte Gazzetta.it (1) Icona link
Mandzukic autore di una storica doppietta (Foto Juventus.com)

Tabellino Real Madrid-Juventus 1-3

MARCATORI:
2' e 37' pt Mandzukic; 16' Matuidi, 52' st (rig.) Ronaldo

REAL MADRID (4-3-1-2): Keylor Navas; Carvajal, Varane, Vallejo, Marcelo; Modric (30'st Kovacic), Casemiro (1'st Lucas Vazquez), Kroos; Isco; Ronaldo, Bale (1'st Asensio). (Casilla, Benzema, Hernandez, Llorente) All. Zidane.

JUVENTUS (4-3-3): Buffon; De Sciglio (17'pt Lichtsteiner), Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Higuain (51'st Szczesny), Mandzukic. (Cuadrado, Marchisio, Asamoah, Rugani, Sturaro). All. Allegri.

ARBITRO: Oliver (Inghilterra)

NOTE: espulso al 48'st Buffon per proteste. Ammoniti: Pjanic, Carvajal, Mandzukic, Lichtsteiner, Alex Sandro, Douglas Costa, Marcelo, Benatia, Ronaldo. Angoli: 6-3 per il Real Madrid. Recupero: 2' pt; +6'st

Le pagelle di EuroSport

Gianluigi BUFFON 7 - Fatica a trattenere il pallone, ma é bravissimo su Isco nel primo tempo. Bravo anche nella ripresa su Ronaldo e sicuro in uscita. Viene espulso perché perde la testa dopo la concessione del penalty. Ha sbagliato? Forse si, ma si puó capire il perché ha reagito cosi. Era probabilmente la sua ultima in Champions.

Mattia DE SCIGLIO SV - Inizia con un tunnel, poi soffre subito Ronaldo ed esce al quarto d'ora presumibilmente per un problema fisico. (Dal 17' LICHTSTEINER 7 - Entra e mette l'assist per il 2-0. Gioca con astuzia, senza esagerare, ma proponendosi sempre. Gamba ancora importante)

Mehdi BENATIA 6 – Probabilmente la pagella più complicata di sempre da scrivere. Il marocchino è sontuoso per 92 minuti, ma in area, all’ultimo secondo, è protagonista dell’Episodio (la E maiuscola non è un refuso). La spintarella c’è e da il via a tutte le polemiche del mondo, dettata dalla foga e dalla voglia di tirarlo via quel pallone. Impossibile penalizzarlo con l’insufficienza, così come impossibile, purtroppo, premiarlo più di così.

Giorgio CHIELLINI 7 - Un muro. Respinge tutto con la solitá grinta. Sbaglia una volta in uscita ma viene graziato. Sono le sue partiite.

ALEX SANDRO 6,5 - A volte si distrae, ma quando parte in serate come queste non si ferma. A sinistra con Mandzukic si intende benissimo. Il Real da quella parte non passa mai.

Sami KHEDIRA 7,5 - Cross al bacio per Mandzukic, partita sontuosa in fase di contenimento e ripartenza. Gioca palloni puliti e con intelligenza, sovrasta il connazionale Kroos.

Miralem PJANIC 7,5 - Dominatore in mezzo. Quanto é mancato all'andata. Distribuisce palloni con sapienza, ha sempre il controllo della situazione, uomo chiave della Juventus.

Blaise MATUIDI 8,5 - Forza della natura. Immenso. Incredibile. Corre per quattro, pressa e riparte. Gioca da area a area. E poi segna anche. Chissá se ci fosse stato dall'inizio anche all'andata.

DOUGLAS COSTA 8 - Un fenomeno palla al piede. Vola, mette in seria difficoltá il connazionale Marcelo nel primo tempo. Nella ripresa le sue accelerazoni infiammano la Juve. Dal suo piede parte anche il cross per il gol di Matuidi.

Gonzalo HIGUAIN 6,5 – Lavora tantissimo per la squadra, sgomita, si sbatte, pressa. Positivissimo insomma, come tutta la Juventus del resto, che gioca una gara a suo modo destinata a entrare nella storia.

Mario MANDZUKIC 8 - Monumentale. Segna due gol di testa (il secondo con un grande scatto), rincorre anche dietro, ci mette l'anima. Dá tutto quello che ha. Imprescindibile.

ALL. Massimiliano ALLEGRI 8 - Partita preparata alla perfezione. La Juventus era un "leone ferito" come aveva detto lui, ma non morto. Vincere a Madrid in questo modo, beffato solo da un rigore nel finale, é roba da grandi squadre. E lui la Juventus l'ha resa ormai grande. Si era tenuto i cambi per vincerla ai supplementari: gli é andata male.

Fonte EuroSport (2) Icona link
Documenti correlati
Referenze (2)
  • 1. Fonte Gazzetta.it

    http://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Juventus/11-04-2018/real-madrid-juventus-1-3-ronaldo-rigore-97-elimina-bianconeri-260451497819.shtml

  • 2. Fonte EuroSport

    https://it.eurosport.com/calcio/champions-league/2017-2018/le-pagelle-di-real-madrid-juventus-1-3-matuidi-e-douglas-fenomenali-male-kroos-e-modric_sto6709722/story.shtml