VecchiaSignora.it - Ottima prova della Juventus in Champions: Young Boys travolto 3 a 0

Homepage

Low BandWidth

Ottima prova della Juventus in Champions: Young Boys travolto 3 a 0

Paulo Dybala esulta dopo il gol (Foto Juventus.com)
Sommario (4 par.)

I bianconeri vincono all'Allianz Stadium contro gli svizzeri

Bastano cinque minuti alla Juventus per mettere in discesa la partita con lo Young Boys. Bastano cinque minuti a Paulo Dybala per andare a segno e regalarsi una serata meravigliosa. All'Allianz Stadium finisce 3-0 per i bianconeri, alla prima partita di stagione senza Cristiano Ronaldo (squalificato per un turno e seduto in tribuna con la compagna Georgina). Un successo che bissa il 2-0 del debutto in casa del Valencia – quello del cartellino rosso per il portoghese – e che mette un primo sigillo sulla fase a gironi della Champions League, in attesa del doppio confronto con il Manchester United.

Fonte Tutto Sport (1) Icona link


Galleria:

Paulo Dybala 1 (Juventus-Young Boys 3-0) - Paulo Dybala esulta dopo il gol (Foto Juventus.com)
Paulo Dybala 2 (Juventus-Young Boys 3-0) - Paulo Dybala esulta dopo il gol (Foto Juventus.com)

Serata meravigliosa per per Dybala

Bastano cinque minuti alla Juventus per mettere in discesa la partita con lo Young Boys. Bastano cinque minuti a Paulo Dybala per andare a segno e regalarsi una serata meravigliosa. All'Allianz Stadium finisce 3-0 per i bianconeri, alla prima partita di stagione senza Cristiano Ronaldo (squalificato per un turno e seduto in tribuna con la compagna Georgina). Un successo che bissa il 2-0 del debutto in casa del Valencia – quello del cartellino rosso per il portoghese – e che mette un primo sigillo sulla fase a gironi della Champions League, in attesa del doppio confronto con il Manchester United.

Tabellino

RETI: Dybala 5' pt, 33' pt e 24' st

JUVENTUS
Szczesny; Barzagli, Bonucci, Benatia; Cuadrado, Matuidi (1' st Emre Can), Pjanic (25' st Khedira), Bernardeschi, Alex Sandro; Dybala, Mandzukic (33' st Kean)
A disposizione: Perin, Cancelo, Chiellini, Bentancur
Allenatore: Allegri

YOUNG BOYS
von Ballmoos; Schick, Camara, Von Bergen, Benito; Fassnacht (26' st Assale), Sow, Sanogo (1' st Lauper), Bertone, Sulejmani (25' st Ngamaleu); Hoarau
A disposizione: Wolfi, Garcia, Aebischer, Nsame
Allenatore: Seoane

ARBITRO: Karasev (RUS)
ASSISTENTI: Demeshko (RUS), Lunev (RUS)
QUARTO UFFICIALE: Averianov (RUS)
ARBITRI D'AREA: Ivanov (RUS), Moskalev (RUS)

AMMONITI: 24' pt Bertone, 42' pt Sanogo, 30' st Camara, 33' st Camara

ESPULSI: 33' st Camara

Pagelle

Ecco le pagelle dei giocatori della Juventus dopo la vittoria in Champions League contro gli svizzeri dello Young Boys.

Fonte Corriere dello Sport (2) Icona link

Szczesny 6
Un potenziale pericolo in avvio, poi potrebbe tornare dagli amici al bar.

Barzagli 6
E’ l’occasione per mettere minuti nelle gambe. Zero apprensioni, molta serenità.

Bonucci 6,5
Si presenta con una sventagliata della sue, da metri 40 e dintorni. La luce per Dybala, in modo che la partita diventi subito una festa.

Benatia 6
Vedi Barzagli, dettaglio in più o in meno.

Cuadrado 7
Il lavoro è quello di sempre, stantuffo inesauribile. Quando può crea superiorità. Fuori tempo al 45’ pt, ci sarebbero i margini per timbrare il tris. Vivo fino ai titoli di coda.

Bernardeschi 7,5
Argento vivissimo, la duttilità al potere. Parte mezzala, ma poi si sposta sulla fascia, trasloca a sinistra, entra in mille trame e si diverte come un bambino. Devastante.

Pjanic 6,5
Magari non sono queste le partite che gli fanno venire l’appetito. Però smista, resta nel vivo e ci prova a bocce ferme.

Khedira (25’ st) 6
Benzina verde dopo l’infortunio.

Matuidi 6,5
Il suo lavoro è sporco soltanto per chi non intuisce l’importanza di avere un signore così in mezzo al traffico. Propizia il raddoppio con una sberla dal limite.

Emre Can (1’st) 6,5
Si diverte, si inserisce, partecipa.

Alex Sandro 6,5
Sta ritrovando la migliore condizione, lo si capisce dalla quantità di palloni che gioca e dalla maggiore precisione.

Dybala 8,5
Chi l’ha messo in discussione è un incosciente, oppure un prevenuto. Il suo momento sarebbe arrivato, automatico. Tripletta di classe e di rapina, la consapevolezza di aver lasciato i criticoni a spasso. Nella ripresa un palo interno e un rigore causato da Von Bergen che non gli concedono in modo assurdo. E’ il quarto bianconero ad aver segnato una tripletta in Champions dopo Inzaghi, Del Piero e Vidal.

Mandzukic 6,5
Lui c’è sempre. E quando non serve il suo grimaldello per sfondare, si mette al servizio dall’alto di una professionalità straordinaria. Nell’azione del terzo gol è essenziale, quasi da pivot alto che smazza l’assist.

Kean (dal 33’ st) sv

Allegri (all.) 7,5
In tanti vorrebbero avere il suo pilota automatico, brevetto di casa Max. Gestisce, alterna, interviene, controlla e sa che il raccolto è assicurato.
Documenti correlati
Referenze (2)
  • 1. Fonte Tutto Sport

    http://www.tuttosport.com/news/calcio/champions-league/2018/10/02-48162316/champions_league_juventus-young_boys_3-0_dybala_show_che_tripletta_/

  • 2. Fonte Corriere dello Sport

    http://www.corrieredellosport.it/news/calcio/serie-a/juve/2018/10/03-48173787/juventus-young_boys_le_pagelle/